Ecco come e perché Biden sta battendo Trump

0
667
Dalla Russia alla Cina tutti gli affari segreti di Trump
Joe Biden
Condividi

Dalla gestione della pandemia al mancato pagamento delle tasse: tutte le falle che stanno facendo affondare la campagna elettorale di Trump.  Pubblichiamo la sintesi della valutazione dell’ultimo sondaggio del Washington Post-ABC News sulle elezioni presidenziali americane

gestione della pandemia al mancato pagamento delle tasse

gestione della pandemia al mancato pagamento delle tasseA tre settimane dalle elezioni, il Presidente Donald Trump è alle prese con una corsa contro il tempo per recuperare i 12 punti di distacco che i sondaggi gli attribuiscono rispetto allo sfidante Joe Biden.

Secondo l’ultimo sondaggio del Washington Post-ABC News, la posizione di Trump è stata intaccata dalla sfiducia sulla gestione della pandemia di coronavirus.

Il Presidente non è riuscito a colmare il divario con Biden durante un periodo tumultuoso di eventi che includevano il primo dibattito presidenziale, il dibattito tra il vicepresidente Pence e la senatrice Kamala Harris, ed il ricovero di Trump dopo essere risultato positivo al coronavirus.Ecco come e perché Biden sta battendo Trump0

In effetti, la gara è cambiata di poco in un periodo di mesi, con gli elettori apparentemente impermeabili al flusso di notizie e polemiche.

Biden è favorito dal 54% dei probabili elettori, con Trump favorito dal 42%. La candidata del Libertarian Party Jo Jorgensen ottiene il 2% di sostegno e la candidata del Green Party Howie Hawkins è all’1%. Anche il vantaggio di Biden tra gli elettori registrati è di 12 punti, in linea con i sondaggi Post-ABC degli ultimi mesi.

Domanda rivolta agli elettori registrati: se oggi si tenessero le elezioni presidenziali e i candidati fossero Donald Trump e Mike Pence, per i repubblicani e Joe Biden e Kamala Harris, per i democratici, per chi votereste?  Ti appoggeresti a Trump e Pence o Biden e Harris?

I sondaggi nazionali riflettono lo stato del voto popolare e non i concorsi stato per stato per i 270 voti elettorali necessari per vincere la presidenza.

I sondaggi post-ABC degli stati del campo di battaglia, così come altri sondaggi pubblici, mostrano che Biden ha un vantaggio anche in quella competizione, sebbene i margini degli stati siano generalmente più ristretti e alcuni stati siano considerati lanci. Tuttavia, nessun candidato ha ottenuto la maggioranza del collegio elettorale perdendo il voto popolare con un margine come il deficit corrente di Trump.

I principali ostacoli sul percorso del Presidente rimangono il suo punteggio di approvazione generale e il modo in cui gli americani giudicano la sua gestione della pandemia.

Il punteggio di approvazione complessivo di Trump tra gli elettori registrati è del 45% positivo e del 54% negativo, con il 47% che afferma di disapprovare fortemente.Ecco come e perché Biden sta battendo Trump0

Le migliori valutazioni di Trump arrivano dall’economia, dove il 54% degli elettori approva la sua performance e il 45% disapprova. Tuttavia, su questa misura, c’è meno simmetria nel modo in cui questo si traduce in sostegno per lui e Biden. Tra coloro che approvano la sua gestione dell’economia, il 77% sostiene il presidente e il 16% è favorevole a Biden. Tra coloro che disapprovano la sua gestione dell’economia, il 96% sostiene Biden alla presidenza rispetto allo 0% di Trump, mentre il resto sostiene Jorgensen, Hawkins o non offre alcuna preferenza.

La ragione di ciò sembra essere il giudizio degli elettori secondo cui la risposta pandemica del presidente è importante per loro più della sua gestione dell’economia in quanto determinano chi sostenere. Tra il 12 percento dell’elettorato che approva Trump sull’economia ma disapprova il modo in cui ha gestito la pandemia, il 58 percento sostiene Biden, mentre il 19 percento sostiene il presidente.

Trump viene giudicato duramente sia per la sua gestione della pandemia sia per non aver preso quelle che le persone considerano protezioni adeguate per evitare di contrarre il virus.

Quasi 2 elettori su 3 affermano che Trump non ha preso precauzioni adeguate per ridurre le possibilità di contrarre il coronavirus e 6 su 10 affermano di non fidarsi dell’amministrazione per fornire informazioni complete e accurate sulla sua salute. I funzionari della Casa Bianca si sono ripetutamente rifiutati, ad esempio, di dire quando il presidente è risultato negativo l’ultima volta, un giudizio chiave per accertare se rimane contagioso mentre torna alla campagna elettorale.

Poco più di 6 su 10 affermano di non fidarsi di ciò che dice sulla pandemia, incluso il 48% che afferma di non fidarsi di lui “per niente” nelle sue dichiarazioni.

Data la malattia di Trump e l’aumento dei casi di coronavirus in molti stati, la pandemia continua a gettare un’ombra sulle elezioni.

Trump ha inviato segnali contrastanti, nella migliore delle ipotesi, sull’indossare una maschera e ha denigrato Biden per il suo uso più rigoroso della maschera e per l’allontanamento sociale.

Tuttavia, i comportamenti e le dichiarazioni di Trump sono contrarie alle opinioni della maggioranza del paese. Il sondaggio rileva che circa 3 elettori registrati su 4 affermano che indossare una maschera e praticare l’allontanamento sociale può ridurre le possibilità di contrarre il virus “molto” o “una buona quantità”. Il 56% afferma che queste pratiche fanno una grande differenza.Ecco come e perché Biden sta battendo Trump0

L’interesse per le elezioni continua ad essere estremamente alto, con il 65 per cento degli elettori registrati che afferma di seguirlo “molto da vicino”, con un aumento di 11 punti negli ultimi due mesi. Quasi 9 su 10 affermano di essere certi di votare o affermano di aver già votato.

La metà di tutti i probabili elettori afferma di voler votare in anticipo e un ulteriore 7% afferma di aver già votato. Tra i probabili elettori che hanno votato o dicono che voteranno in anticipo, il 40% vota per posta e il 22% rinuncia alle schede in una casella di posta designata, mentre il 37% vota di persona. Nell’ultimo mese, molti affermano che useranno drop box  mentre cala il numero di coloro che annunciano l’utilizzazione del servizio postale.

È probabile che gli elettori di età pari o superiore a 65 anni abbiano già votato (15%) rispetto agli elettori sotto i 65 anni (5%). Una maggioranza del 64 percento dei probabili elettori che sostengono Biden prevede di votare in anticipo, e un ulteriore 10 percento afferma di aver già votato, lasciando circa un quarto che dichiara di voler votare il giorno delle elezioni. Tra i probabili elettori che sostengono Trump, una maggioranza del 61% prevede di votare il giorno delle elezioni, mentre il 33% prevede di votare in anticipo e il 3% afferma di aver già votato. Tra i probabili elettori anziani, il 23% che sostiene Biden afferma di aver già votato, rispetto al 6% dei sostenitori di Trump.

L’entusiasmo tra i sostenitori di Trump rimane significativamente più alto che tra quelli di Biden. Complessivamente, più di 9 sostenitori di Trump su 10 esprimono entusiasmo, con circa 7 sostenitori su 10 che si dichiarano “molto” entusiasti. L’entusiasmo per Biden tra i suoi sostenitori è aumentato da metà estate, ma è in ritardo rispetto alla coalizione di Trump. Quasi 9 su 10 esprimono un certo livello di entusiasmo, con il 52% che afferma di essere “molto” entusiasta.

L’economia è citata come la questione più importante dal 29% degli elettori registrati, con il coronavirus, la parità di trattamento dei gruppi razziali e l’assistenza sanitaria tutti raggruppati all’incirca allo stesso modo a circa la metà della percentuale dell’economia. Nel sondaggio, l’8% afferma che la criminalità e la sicurezza sono la questione più importante nel loro voto, un leggero calo da settembre, dopo che Trump ha promosso un tema di “legge e ordine”. Repubblicani e Democratici hanno opinioni sorprendentemente diverse su quali sono le questioni più importanti, con metà dei repubblicani che cita l’economia, mentre circa un quarto dei democratici afferma che l’epidemia di coronavirus è più importante e leggermente meno cita la parità di trattamento dei gruppi razziali.

Trump e Biden hanno la stessa fiducia nella gestione dell’economia, mentre Biden ha un vantaggio di 17 punti (dal 55% al ​​38%) nell’affrontare il virus.

La maggior parte degli elettori ritiene che Trump abbia pagato troppo poco in tasse, a seguito di un rapporto di settembre del New York Times secondo cui Trump ha pagato poche o nessuna tassa federale sul reddito negli ultimi anni. Una maggioranza del 56% degli elettori afferma che Trump non ha pagato la sua giusta quota di tasse, inclusa quasi la metà che lo dice “con forza”. Oltre 9 democratici su 10 e quasi 6 indipendenti su 10 affermano che il presidente non ha pagato una quota equa delle tasse, mentre circa 7 repubblicani su 10 affermano di averlo fatto.

I dati demografici del voto evidenziano gli importanti cambiamenti tra le elezioni del 2016 e il concorso di quest’anno. Biden detiene un vantaggio di 23 punti tra le probabili elettori femminili (dal 59% al 36%), mentre Trump e Biden si dividono gli uomini, 48% ciascuno. Se queste cifre reggono, entrambe rappresenterebbero un cambiamento rispetto al 2016, quando gli uomini sostenevano Trump di 11 punti e le donne favorivano Hillary Clinton di 13 punti.

Trump è in testa di 26 punti tra gli elettori bianchi senza diplomi universitari di quattro anni, che è inferiore al suo vantaggio di 36 punti nel 2016, secondo un sondaggio del Pew sugli elettori confermati . Biden detiene un vantaggio di 31 punti con i laureati del college bianco, che è molto meglio della performance di Clinton in questo gruppo.

Le preferenze tra gli elettori indipendenti sembrano essere cambiate notevolmente rispetto al 2016, con gli elettori indipendenti a favore di Biden dal 52% al 40%. Al contrario, Trump ha battuto Clinton tra gli elettori indipendenti auto-identificati di quattro punti, secondo gli exit poll del 2016 .Ecco come e perché Biden sta battendo Trump

Il divario di genere è estremamente evidente nelle periferie, che entrambe le campagne hanno preso di mira. Le donne suburbane preferiscono Biden dal 62% al 34%; gli uomini di periferia propendono per Trump, con il 54 per cento che sostiene la sua rielezione, mentre il 43 per cento sostiene Biden. Nel complesso, ciò dà a Biden un leggero vantaggio dal 53% al 44% tra tutti gli elettori suburbani.

Un altro gruppo di elettori seguiti da vicino quest’anno sono quelli di 65 anni e più. Il nuovo sondaggio rileva che Trump e Biden dividono equamente gli elettori (Biden 49%, Trump 48%). Il mese scorso, Biden ha battuto Trump dal 52% al 47%, sebbene la differenza tra allora e oggi non sia statisticamente significativa. Trump ha vinto gli elettori più anziani nel 2016 da sette a nove punti.

Tra le sue frequenti e false critiche al voto per corrispondenza, il presidente ha rifiutato di promettere un trasferimento pacifico del potere, in caso di perdita delle elezioni. In modo schiacciante, gli americani dicono di essere pronti ad accettare i risultati, anche se i sostenitori di Biden sono leggermente più propensi a dire di essere pronti ad accettare i risultati rispetto ai sostenitori di Trump (83% contro 74%). Tra i sostenitori di Trump, il 15% afferma di non essere disposto ad accettare i risultati come legittimi, mentre il 7% si è offerto volontario dicendo che “dipende”.

Il sondaggio Washington Post-ABC News è stato condotto per telefono dal 6 al 9 ottobre su un campione nazionale casuale di 1.014 adulti, inclusi 879 elettori registrati e 725 probabili elettori. Tre quarti del campione sono stati raggiunti sui cellulari e il restante quarto sui telefoni fissi. I risultati tra gli adulti e gli elettori registrati hanno un margine di errore di campionamento di più o meno 3,5 punti percentuali; il margine di errore è di quattro punti nel campione dei probabili elettori. I margini di errore sono maggiori tra i sottogruppi.Ecco come e perché Biden sta battendo Trump

 

Facebook Comments
Condividi