F1 monotonia di successi Mercedes e sconfitte Ferrari

578
F1 monotonia di successi Mercedes e sconfitte Ferrari
Condividi

F1 monotonia di successi Mercedes e sconfitte Ferrariby Vincenzo Bajardi

Non era mai successo in F1: la Mercedes ha conquistato la quarta doppietta consecutiva. Ha vinto il finlandese Valtteri Bottas sul compagno di scuderia Lewis Hamilton precedendolo sul traguardo di 1.524, terzo Sebastian Vettel a 11.739 mentre grazie ad un inatteso cambio gomme Charles LeClerc con la Ferrari andava a prendersi il punto extra del giro più veloce nel GP dello stato caucasico dell’Azerbaigian.F1 monotonia di successi Mercedes e sconfitte Ferrari

Quarto Verstappen su LeClerc. Nella classifica piloti Bottas guida con 87 punti su Hamilton a 86, Vettel 52, Verstappen 51, LeClerc 46.

In quella Costruttori é la Mercedes abbondantemente avanti con 173 punti su Ferrari a quota 98 e Red Bull a 64.In avvio Bottas aveva mantenuto il vantaggio allungando in fretta su Hamilton, quindi Vettel e addirittura Perez quarto.

Dopo il cambio gomme ed i vari pit stop, addirittura al 13° giro era balzato leader LeClerc su Bottas ed Hamilton, le posizioni si andavano delineando al 34° dei 51 giri in programma, con Bottas saldo leader su Hamilton e Vettel in un ordine che non sarebbe più mutato.F1 monotonia di successi Mercedes e sconfitte Ferrari

La lotta per la pole in prova sabato era diventata una appassionante sfida a tre fra Hamilton, Vettel e Bottas dopo l’inatteso impatto di LeClerc sul muretto di Baku è costretto ad avviarsi nono grazie alla penalizzazione di Giovinazzi con l’Alfa-Ferrari.

Per Bottas è stata una gara difficile: “Lewis mi ha messo sempre sotto pressione”. Il presidente della Ferrari Elkann ha così commentato: “Mercedes è forte e fortunata, ma il giro pioveloce l’abbiamo fatto noi. Il campionato è ancora lungo però “. Poche parole da Vettel: “C’è molto da fare”. È molto sintetico Binotto, team principal Ferrari” Dobbiamo migliorare sin dalla prossima gara il 12 maggio in Spagna a Montmelo”

F1 monotonia di successi Mercedes e sconfitte Ferrari

Facebook Comments
Condividi