Formula1 Lewis Hamilton d’Arabia

0
1687
Formula1 Lewis Hamilton d’Arabia
Condividi

by Vincenzo Bajardi

Sul circuito di Gedda, nella movimentatissima penultima prova del Mondiale (la ventunesima), il GP dell’Arabia Saudita, clamorosa ed incredibile vittoria in notturna di Lewis Hamilton con la Mercedes che firma l’ottavo successo in questa stagione.

Formula1 Lewis Hamilton d’Arabia
Hamilton

Un Gran Premio pazzesco con due bandiere rosse e potrebbero arrivare decisioni post gara da parte dei commissari.

Tutto rimandato così all’ultima gara, per l’assegnazione del titolo iridato, il GP Abu Dhabi in programma domenica prossima.

Il pilota inglese che ha anche ottenuto il punto addizionale sul giro (per evitare problemi in caso di penalità post gran premio) ha preceduto di 11″825 l’olandese Verstappen con la Red Bull e di 27″531 Bottas con l’altra Mercedes.Formula1 Lewis Hamilton d’Arabia

Settima ed ottava le due Ferrari di Leclerc e Sainz. Ritirati Vettel, Russell, Perez, Mazepin e Schumacher jr.

La Classifica Piloti vede al vertice appaiati Hamilton e Verstappen con 369,5 quindi Bottas (218), Perez (190), Leclerc (158), Norris (154), Sainz (149,5), Ricciardo (115), Gasly (100), Alonso (77), Ocon (72), Vettel (43), Stroll (34), Tsunoda (20), Russell (16), Raikkonen (10), Latifi (7), Giovinazzi (3).Formula1 Lewis Hamilton d’Arabia

Nella Classifica Costruttori Mercedes (586,5), Red Bull (559,5), Ferrari (307,5), McLaren (269), Alpine Renault (149), AlphaTauri (120), Aston Martin (77), Williams (23), Alfa Romeo (13).Formula1 Lewis Hamilton d’Arabia

Alla partenza Hamilton con la Mercedes era il più veloce precedendo il compagno di squadra Bottas di 749 centesimi, quindi Verstappen con la Red Bull a 1″325, Leclerc con la Ferrari a 2″641 e via via Perez (Red Bull), Norris (McLaren), Ocon (Alpine Renault), Gasly (Alphatauri), Ricciardo (McLaren), Alonso (Alpine Renault, va lungo al sesto giro), Giovinazzi (Alfa Romeo), Tsunoda (Alphatauri) e l’altra Ferrari di Sainz, tredicesima.

Al quarto giro Hamilton è il più rapido e prova a scappare con l’appoggio di Bottas che a sua volta anch’esso firma un giro veloce con Verstappen a 2″860 e Leclerc a 6″168.

La Ferrari di Sainz partita sedicesima prova a recuperare al nono giro. Al decimo giro Schumacher jr finisce sul muretto con la Haas ed entra in pista la safety car. Ne approfittano Hamilton e Bottas per il pit stop, due giri dopo, con Verstappen sui due della Mercedes. Bandiera rossa, la gara viene fermata al 13° giro, per rimettere a posto la pista dopo l’incidente di Schumacher.

Altra bandiera rossa perchè Mazepin con la Haas è finito anch’esso sul muro. Fuori anche Perez, danni alla Ferrari di Leclerc che deve cambiare l’alettone anteriore.Formula1 Lewis Hamilton d’Arabia

Ripartenza alla 19.40 con Verstappen (gomme medie) su Hamilton, Ocon, Ricciardo e Bottas. Un Gran Premio ricco di emozioni. Anche Tsunoda al muro, virtual safety car in pista.

A metà gara, 25 giri, queste le posizioni dopo l’ennesima ripartenza: Hamilton a meno di un secondo di distacco da Verstappen, terzo Ocon a 11″246, quarto Ricciardo, quinto Bottas, le Ferrari ottava (Sainz) e nona (Leclerc).Formula1 Lewis Hamilton d’Arabia

Altra virtual safety car per ripulire la pista dai detriti di Vettel colpito da Raikkonen. Alonso chiede la bandiera rossa visto il pericolo di forature in curva 6. E nuovamente virtual safety car in pista. Al 37° giro Hamilton avvicina il battistrada ma entrambi tagliano la curva ed i due finiscono fuori pista. Verstappen rallenta per cedere la posizione, ma viene tamponato da Hamilton che danneggia vistosamente la sua ala!  Verstappen non dà la posizione e accelera ma arriva la penalità di 5″.

Hamilton firma il giro veloce al 42° giro e due giri dopo si prende la prima posizione con un vantaggio di 3″144 su Verstappen.

Sabato Hamilton aveva firmato la pole nr 103, la quinta nel 2021 dopo Imola, Spagna, Ungheria e Qatar. Al suo fianco in prima fila l’altra Mercedes quella di BottasFormula1 Lewis Hamilton d’Arabia

Facebook Comments
Condividi