Genova strage e distruzione crolla viadotto autostradale

0
Condividi

Genova l’autostrada crolla sulla cittàGenova ultima fermata dell’Italia che non c’è

Decine di vittime, con tragico bilancio in aumento e un numero imprecisato di feriti sull’autostrada A10 a Genova per l’ improvviso  collasso delle strutture del viadotto Morandi. Molte le auto e  i tir precipitati e travolti dalle macerie.

Il viadotto attraversa Genova ad oltre 80 metri d’altezza . Agghiaccianti le immagini del crollo riprese dalle telecamere autostradali.Genova ultima fermata dell’Italia che non c’è

Si intravedono bagliori di auto che si schiantano e si sentono grida. Un tir è rimasto sospeso su un troncone del viadotto crollato, a pochi centimetri dal baratro.

“E’ una tragedia immane” commentano stravolti i vigili del fuoco e il personale della protezione civile mobilitatisi e accorsi sul luogo del disastro.

Realizzato nel 1967 il viadotto è lungo1182 metri.

Genova strage e distruzione crolla viadotto autostradale

“Altro che nuovi appalti e cemento, occorre un urgente piano nazionali di manutenzioni per modernizzare e mettere in sicurezza autostrade, strade, ferrovie, stazioni, porti, aeroporti, ma anche scuole, ospedali, monumenti” aveva dichiarato qualche settimana addietro il prof. Marco Ponti docente emerito di economia applicata al Politecnico di Milano e unanimemente considerato fra i massimi esperti nazionali di infrastrutture e trasporti, e che è stato nominato la settimana scorsa consulente del Ministero delle infrastruttire per una verifica costi benefici della Tav.

Genova strage e distruzione crolla viadotto autostradale

Marco Ponti e il suo ultimo saggio

 

 

Condividi