HomePsicologiaIl condominio iceberg della violenza

Il condominio iceberg della violenza

L’eruzione improvvisa del vulcano della violenza diffusa, manifestatasi con le tre vittime e i quattro feriti della strage del condominio di Fidene, rappresenta purtroppo la punta dell’iceberg quotidiano di aggressività, sopraffazioni, prepotenze, crudeltà e  tensioni che si verificano nell’ambito dei rapporti sociali.

Non solo i condomini, ma anche le strade e tutti i luoghi di aggregazione sono epicentri di tragiche aggressioni e contrasti sanguinosi.

Quasi sempre l’apparente routine di un condominio cela una fucina di odi, di aggressioni verbali, atti d’ intolleranza, provocazioni, piccole e grandi inciviltà che sfociano in liti, se non in veri e propri reati, con  valanghe di denunce e querele per ingiurie, minacce e diffamazione che occupano una larga parte dei procedimenti di cui si occupano investigatori e uffici giudiziari. La casistica evidenzia che c’é la tendenza a farsi giustizia da soli.

“Nessun atteggiamento violento é sintomo di normalità benessere e armonia all’interno di un contesto” osserva la Criminologa Antonella Cortese.

Anche la strage di Fidene rientra nel novero infinito che sa di lacrime di coccodrillo della serie “si poteva evitare” ?

“Non è sicuramente semplice e bisogna avere sempre cautela, ma è importante scandagliare e monitorare il clima sociale che si instaura nel condominio e che è partecipato dai condomini”

Come discernere nell’oceano infinito delle denunce di tutti i tipi che inondano le forze dell’ordine, giudici di pace e Procure ?

“ I sintomi premonitori sono evidenti. I casi d’intervento preventivo non mancano. Bisogna anche considerare che stiamo uscendo da 2 anni di emergenza pandemica che ha esasperato psicologicamente tantissime persone. Le ultime ricerche si concentrano sul livello di benessere psicologico di molti giovani studenti, i quali hanno sviluppato disturbi di personalità, dell’umore o di pertinenza psichiatrica; questo non significa che gli “adulti” abbiano sofferto meno. Anzi”

E’ possibile “censire” gli eccessi premonitori?

“Molto difficile, ma non impossibile. Sarebbe essenziale attivare controlli “random” sulla base dell’accumulo delle denunce, cercare di conoscere quanto più possibile il funzionamento interiore dei condomini e osservare la qualità delle relazioni che costruiscono. Nel caso di Fidene, per esempio, il condomino che ha provocato la strage aveva subito un gravissimo lutto familiare, la morte del figlio 14enne in un incidente stradale, manifestava sintomi di sofferenza psichica, gli era stato rifiutato il porto d’armi e aveva accumulato numerose denunce per minacce ”

Quadro generale ricavabile ?

“Siamo piombati in un periodo di dubbi, preoccupazioni, emergenza e timore senza essere stati avvertiti: la sofferenza psicologica è stata ignorata, le persone più fragili sono state lasciate indietro, abbandonate a loro stesse. E sono tante le conseguenze possibili di un tale errore, più o meno gravi sul piano sociale, ma definitivamente pesanti sul piano della salute individuale.”

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3449 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3449 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
30 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
15 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
12 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
8 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS