La magia del cavallo, sue espressioni facciali simili a quelle dell’uomo

0
Condividi

La magia del cavallo, sue espressioni facciali simili a quelle dell'uomo

Vendete la mucca, comprate la pecora, ma non privatevi mai del cavallo” dice un antico proverbio Irlandese.

E non offendetevi se vi dicono che avete un sorriso da cavallo perché potrebbe essere scientificamente provabile. Per le espressioni facciali esseri umani e cavalli,  infatti, si somigliano.  A rivelarlo è una ricerca pubblicata sulla rivista Plos one, condotta da un team dell’università britannica del Sussex, in collaborazione con ricercatori delle università di Portsmouth nel Regno Unito e Duquesne di Pittsburgh negli Stati Uniti.

La magia del cavallo, sue espressioni facciali simili a quelle dell'uomo

In relazione alle situazioni le espressioni facciali dei cavalli vengono modificate attraverso l’utilizzo dei  muscoli sotto le narici, le labbra e gli occhi allo stesso modo in cui lo fanno gli esseri umani. Lo studio, dunque, suggerisce collegamenti evolutivi tra diverse specie nel modo in cui il volto è utilizzato per comunicare.

Sviluppando l’Equine Facial Action Coding System (Equifacs), un sistema di decodificazione dei movimenti della mimica facciale dei cavalli , i ricercatori hanno identificato 17 movimenti facciali diversi, contro i 27 degli esseri umani, i 13 degli scimpanzé e i 16 nei cani. Sorprendente  in particolare il ricco repertorio di complessi movimenti facciali equini  simili a quelli degli esseri umani. Nonostante le differenze fisiche tra il volto umano e il muso del cavallo, sono state identificate alcune espressioni simili nei movimenti di labbra e occhio,  che si presume siano collegate a stati emotivi.

Chiedimi di mostrarti una poesia in movimento, e ti mostrerò un cavallo” sosteneva non a caso il poeta e drammaturgo britannico Ben Jonson.

La magia del cavallo, sue espressioni facciali simili a quelle dell'uomo

I cavalli sono animali prevalentemente visivi, hanno una vista migliore di cani e gatti, eppure la loro mimica facciale è da sempre trascurata. Attraverso lo sviluppo di Equifacs è invece evidente che i cavalli, con le loro attitudini  sociali, hanno anche una vasta gamma di movimenti facciali e condividono molti di questi con gli esseri umani e altri animali.

Fra i pochi  esperti  averlo intuito  spicca la sociologa americana Marya Mennes, secondo la quale “le persone a cavallo hanno un aspetto migliore di quello che sono. Mentre le persone in auto sembrano peggiori di quello che sono

La magia del cavallo, sue espressioni facciali simili a quelle dell'uomo

Condividi