HomePer chi ama gli animaliPet therapy cani e gatti che partecipano alle cure

Pet therapy cani e gatti che partecipano alle cure

La pet therapy che allunga la vitaPet therapy cani e gatti che partecipano alle cure

Fra i nuovi fattori di crescita dell’aspettativa di vita viene sempre più presa in considerazione la pet therapy, basata sull’interazione fra paziente e animale d’affezione.  Una terapia che integra e rafforza le cure e può  essere impiegata su pazienti affetti da differenti patologie, con obiettivi di miglioramento fisico, sociale e psico-emotivo. La pet therapy non è quindi un protocollo sanitario a sé stante, ma una co-terapia che affianca le tradizionale cure. Lo scopo è quello di facilitare l’approccio medico e terapeutico, soprattutto nei casi in cui il paziente non dimostra collaborazione spontanea. La presenza di un animale permette in molti casi di consolidare un rapporto emotivo con il paziente e stabilire sia un canale di comunicazione paziente-animale-medico, sia stimolare la partecipazione attiva del paziente.

Non é un caso che si registri un boom di pet therapy: é la prova della crescente solitudine e dell’isolamento delle persone anziane. Solitudine e isolamento che stanno incrinando gli equilibri sociali della società occidentale.  Esigenze di socialità e di affetto che vengono compensate dagli animali d’affezione. Cani e gatti che hanno assunto lo straordinario ruolo di armortizzatori morali ed esistenziali.Pet therapy cani e gatti che partecipano alle cure

L’exploit della pet terapy é tale che le Università hanno iniziato a varare dei corsi di specializzazione.  Il  14 ottobre a Palermo è in programma il primo corso di perfezionamento in  Intervento assistito con gli animali, promosso dal Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione dell’Università palermitana.

È rivolto a pedagogisti, medici, veterinari, educatori e psicologi. “Abbiamo seguito le linee guida per le attività assistite con gli animali, approvate a marzo 2015, così da creare le relative figure professionali. Si lavora in equipe multidisciplinari,formate dallo specialista dell’animale, lo psicologo, il medico e il veterinario” ha spiegato all’Agenzia di stampa Dire Elena Mignosi, docente di Teorie, strategie e sistemi della formazione e coordinatrice della proposta formativa.

“Tra le Regioni che hanno recepito le linee guida IAA, l’Intervento assistito con gli animali, c’é la Sicilia, e in questo modo- aggiunge Elena Mignosi- daremo la possibilità  ai  28 iscritti provenienti da tutta Italia di accedere ad un albo regionale.”Pet therapy cani e gatti che partecipano alle cure

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3470 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3470 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
34 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
15 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
13 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
11 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
2 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS