La rivoluzione elettronica del Ces sbanca Las Vegas

0
252
La rivoluzione elettronica del Ces sbanca Las Vegas
Condividi

La rivoluzione elettronica del Ces sbanca Las Vegas

by Vincenzo Bajardi

Il nuovo anno inizierà con il CES, Consumer Electronic Show, di Las Vegas, la più grande fiera del mondo dedicata all’elettronica di consumo e alla tecnologia. Il Ces è aperto dall’8 al 12 gennaio, ma sarà preceduto da alcune giornate riservate agli esperti.

Per una settimana la capitale del Nevada avrà tutti i riflettori puntati addosso. Una rassegna che offre uno sguardo sul futuro dell’hi-tech d’uso quotidiano ma anche questa vetrina finisce per ospitare il battesimo di qualche nuovo modello d’auto.

La rivoluzione elettronica del Ces sbanca Las Vegas
Parabrezza tridimensionale

Il Gruppo Daimler apre negli Usa una mobilità sul futuro della mobilità. Tra gli highligts, la world premiere della nuova Classe CLA ed il debutto sul mercato Usa della EQC e del rivoluzionario Vision Urbanetic.

Sajjad Khan, membro di Case e Wilfried Porth di Daimler AG offriranno una panoramica sulla strategia riguardante Connected, Autonomous, Shared&Service and Electric Cars.La rivoluzione elettronica del Ces sbanca Las Vegas

Nissan incentrerà la sua presenza sulla Intelligente Mobility con attività,presentazioni e dimostrazioni di prodotti e soluzioni tecnologiche all’avanguardia come la piattaforma See the Invisible.

Alzerà i veli sulla Leaf Nismo RC, l’auto da corsa con doppio motore elettrico e trazione integrale e sul concept IMx Kuro, il crossover elettrico ma anche su un inedito veicolo.

Rinspeed, ad esempio, presenterà il “microSNAP”, festeggiando così 25 anni di realizzazione di veicoli  concept.

Già nella precedente edizione aveva suscitato molta curiosità il veicolo elettrico Snap con le stesse dimensioni della Renault Twiz. Per la cronaca Snap e microSNAP sono state realizzate con la stessa idea.La rivoluzione elettronica del Ces sbanca Las Vegas

Anche il Motor Show di Detroit nato nel 1907 e sopravvissuto alla crisi economica del 2007 e indirettamente al dieselgate del 2015 dovrà rivedere i piani anche per la spietata concorrenza con la maxi fiera dell’elettronica, il CES di Las Vegas.

Non per la prossima edizione che andrà regolarmente in scena dal 14 al 27 gennaio 2019.”Il nostro show sta subendo la sua trasformazione più significativa degli ultimi

tre decenni” – ha detto Rod Alberts, direttore esecutivo di Naias,promettendo che “Detroit continuerà ad essere un palcoscenico globale per alcuni dei veicoli più significativi e iconici del mondo”.La rivoluzione elettronica del Ces sbanca Las Vegas

Nel 2020 andrà in onda in giugno e grazie alle temperature estive si estenderà anche al di fuori dei locali del Cobo Center. Saràl’occasione per allestire aree dedicate ai test drive e zone di intrattenimento per il pubblico. Lexus ha annunciato in questi giorni che presenterà in anteprima mondiale a Detroit la nuova  RC F. Per il governatore del Michigan, Rick Snyder,      “spostare lo spettacolo verso l’estate aprirà un ventaglio di nuove  opportunità per le Case costruttrici”.

Un format che ricorda quello del Salone di Torino che va in scena presso il Parco del Valentino e prevede l’accesso  gratuito del pubblico. Dal 18 al 27 gennaio andrà in onda il 97° Salone dell’auto di Bruxelles.

Il Chicago Auto Show è in calendario dal 7 al 18 febbraio. Ad anticipare le novità sono stati in questi giorni Joachim Eberhardt presidente di Jaguar Land Rover North America, Bill Ford, Dan Ammann, Henrik Fisker ed il presidente di Volkswagen Group of America ed alcuni rappresentanti di Mitsubishi, Toyota, Hyundai, Honda.

In passerella model year 2019 di Acura, Audi E-Tron e Q8, Bmw X2, X4, X5, X6, Buick Enclave, Cadillac XT4, Chevrolet Blazer, Dodge Journey, Ford Ecosport, Edge, Escape, Explorere, GMC Acadia, Honda HR-V, Pilot, Hyundai Kona e Tucson, Infiniti QX30 e QX50, Jaguar E-Pace, I Pace, Jeep Cherokee, Compass e Renegade, Kia Sorento, Land Rover Discovery Sport, Lexus NX, RX, Lincoln Aviator e Nautilus, Mazda CX-3, Nissan Rogue, Subaru Ascent ed Impreza, Toyota C-HR, Volvo XC40.

Esposte anche Alfa Romeo Stelvio e Maserati Levante. A Ginevra, dal 7 al 17 marzo, il Salone svizzero festeggerà l’89esima edizione. Oltre a Ford ed ai marchi assenti nel 2018 ci saranno 26 nuove presenze tra le quali la cinese Changan. “Gli espositori presentano ogni anno oltre cento novità nei campi della tecnologia, del design, della sicurezza e del comfort” – ha spiegato Andrè Hefti, il Direttore generale della rassegna svizzera.La rivoluzione elettronica del Ces sbanca Las Vegas

Nei giorni scorsi è stata presentata la nuova campagna pubblicitaria ideata e trasformata in video dall’agenzia di

Zurigo Wirz Brand relations AG con un bolide che troneggia al centro del manifesto ed emerge da un’animazione. Ne risulta una vettura che identifica la dinamica frizzante del Salone. Rinnovamento anche per la pagina web del salone. Un format che ricorda quello del Salone di Torino che andrà in scena in primavera presso il Parco del Valentino e prevede l’accesso gratuito del pubblico.

Si è archiviato il 2018: purtroppo il Motor Show di Bologna, quello inventato da Alfredo Cazzola non è andato in scena. Era stato inizialmente previsto in edizione “lite” di minor durata, con cinque giorni di evento, dal 6 al 9 dicembre. Niente di tutto questo la perdita di 1,7 milioni dell’ultima edizione e la scarsa presenza delle Case automobilistiche che preferiscono alzare i veli sulle novità in altre location ha portato allo stop. Si parla per il 2019 di trasferirlo a Modena.La rivoluzione elettronica del Ces sbanca Las Vegas

Facebook Comments
Condividi