HomePagineL'eterno marziano Ennio Flaiano

L’eterno marziano Ennio Flaiano

PAGINE

Rubrica di critica recensioni anticipazioni

I cardini del pensiero Socrate Buddha Confucio Gesù

by Antonino Cangemi

Tanti gli anniversari letterari nell’anno che sta per finire, alcuni celebrati fino all’ossessione, altri meno. Quello dei 50 anni della morte di Ennio Flaiano meritava maggiore considerazione, ma il giornalista scrittore sceneggiatore pescarese non è mai stato compreso e continua a non esserlo.

Per fortuna di lui si sono ricordati Renato Minore e Francesca Pansa autori di “Ennio l’alieno” edito da Mondadori. L'eterno marziano Ennio Flaiano

Un libro, “Ennio l’alieno”, che parte dalla sua biografia per poi farci scoprire l’uomo nella sua vita privata e in quella creativa. Sfatando luoghi comuni e giudizi sommari su un autore tra i più citati e meno letti.

Per i più Flaiano è stato un formidabile battutista, autore di fulminanti aforismi da citare nei salotti e sui social (salvo poi accorgersi che le freddure a lui attribuite non sono sue) e osservatore disincantato della società e dei costumi del nostro Paese. Ed è vero. Ma è pure vero che Flaiano non è stato solo questo, ma uno scrittore di primo piano nel nostro Novecento, tutt’altro che “minore”, come lui stesso immaginava potesse essere definito in una futura antologia che l’avrebbe ricordato per avere scritto “Tempo d’ammazzare” e non “Tempo d’uccidere”, il romanzo che gli valse lo Strega alla prima edizione del ’47. Uno scritture di primo piano malgrado la sua vocazione non fosse la narrativa, ma il frammento, la prosa diaristica e giornalistica.

L'eterno marziano Ennio Flaiano
Ennio Flaiano

D’altra parte Flaiano era consapevole di quanto poco fosse capito e che su di lui e sulla sua scrittura molti erano gli equivoci. In “Frasario essenziale per passare inosservati in società” vi è una pagina, in questo senso illuminante, sulla sera in cui ricevette lo Strega: “La mortificazione del successo – e la certezza di non esservi tagliato – la provai durante la pubblica premiazione, in un albergo romano, del mio primo e unico romanzo, ‘Tempo di uccidere’ …Forse la sensazione che ogni successo, in fondo, è un malinteso…Avevo in tasca un assegno (duecentomila lire) e la certezza che non mi apparteneva”. Quel romanzo, che racconta lo smarrimento di un ufficiale in Etiopia che uccide accidentalmente una donna indigena con cui era stato in intimità, veniva premiato per “un malinteso”: nessuno ne aveva colto la cifra surreale ed esistenzialista. Ma anche gli altri suoi libri, pubblicati più postumi che in vita, meritano di essere riletti cercandovi, oltre l’ironia dissacratoria e amara, la carica allusiva tante volte sfuggita. A cominciare da “Un marziano a Roma” nel quale vi è più di un riflesso autobiografico.

Un uomo cinico, Flaiano? Poteva apparirlo agli sguardi superficiali, ma non lo era: alieno ai sentimentalismi, l’inclinazione alla malinconia, il pessimismo e una latente tenerezza trapelavano dai suoi scritti. D’altronde la vita l’aveva messo alla prova con la malattia della figlia Luisa, chiamata affettuosamente Lelè. A lei, quando ancora non aveva un anno, aveva scritto una commossa lettera il giorno della caduta del regime fascista. Che fu oggetto di una sua brillante satira in un articolo pubblicato su “Rivoluzione liberale” in cui la sua evoluzione è rappresentata dai cappelli indossati dal duce. Quanto a Mussolini, lo descrisse come un cantante d’opera: “Fu il superuomo dei poveri, più figlio di Verdi e Leoncavallo che di Nietzsche o di Hegel: applaudito per oratore ed era soltanto un tenore”.L'eterno marziano Ennio Flaiano

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3517 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3517 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
40 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
17 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
6 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS