Mondo coca un business da un trilione di  dollari cogestito dalla ‘ndrangheta

0
Condividi

Mondial market coca  da un trilione di  dollariMondo coca un business da un trilione di  dollari cogestito dalla ‘ndrangheta

Cinquanta miliardi di euro l’anno. Un fiume ininterrotto di cocaina e di euro che invade l’Italia e ne inquina l’economia. Cifre impressionanti, equiparabili a una manovra finanziaria e tuttavia parziali. Come evidenzia un’inchiesta de La Stampa”, i cinquanta miliardi di euro annui rappresentano soltanto il fatturato della ‘ndrangheta calabrese per il nostro Paese e l’Europa.

“Le mafie non sono più da  immaginare come quelle di una volta. Sono delle imprese a tutti  gli effetti con ricchezze sconfinate che intaccano l’economia reale” denuncia il Procuratore  nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero de Raho, intevenuto a Venezia al  seminario della Procura quest’anno dedicato alle misure di prevenzione patrimoniale.

Mondo coca un business da un trilione di  dollari cogestito dalla ‘ndrangheta

Il Procuratore Nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho

“Solo con la cocaina, che dal sud America arriva in Italia a  tonnellate – ha specificato Cafiero de Raho – tra Gioia Tauro, Napoli, Livorno e  Salerno, ma ora anche attraverso i porti dell‘Adriatico in  Albania e con le mani anche in nord Europa, la ‘ndrangheta, ma  anche le altre mafie, controllano un’economia vastissima con una organizzazione manageriale che porta ad avere loro uomini in  tutte le piazze di riferimento”.

Mondo coca un business da un trilione di  dollari cogestito dalla ‘ndrangheta

Sommergibile utilizzato dai narcotrafficanti

Un mercato, quello della droga, che attraverso società off shore, porta poi a gestire il gioco d’azzardo facendo circolare  denaro e condizionando i mercati ovunque. “Di fatto” – ha aggiunto il Procuratore nazionale antimafia- “ci troviamo di fronte  una borghesia mafiosa che tratta somme  di denaro incalcolabili con al soldo professionisti,  commercialisti ed avvocati che diventano la loro raffinata  mente”

La mappa del narcotraffico globale, ricostruita dal quotidiano torinese, evidenzia come gli esponenti della ‘ndrangreta calabrese si siano nel corso degli ultimi decenni trasferiti in America Latina, da dove dirigono quello che è diventato il mercato mondiale della cocaina.

Mondo coca un business da un trilione di  dollari cogestito dalla ‘ndrangheta

Montagne di coca recapitate con un’infinità di corrieri e tutti i mezzi, aerei, navali sottomarini, postali, ovunque nel mondo. Con sistemi che rappresentano il duplicato dei network della rete ed assicurano la vendita e il recapito a domicilio della droga.

Un business stratosferico, che secondo le Nazioni Unite sfiora annualmente il trilione, cioè il miliardo di miliardi di dollari, e che è cogestito dalla ‘ndrangheta, dai narcos colombiani e dal cartelli messicani. Un mare di cocaina che nell’ultimo decennio ha equiparato come principale terminale l’Europa agli Stati Uniti.Mondo coca un business da un trilione di  dollari cogestito dalla ‘ndrangheta

Condividi