Crisi di governo e doppio voto la stessa domenica: europee ed elezioni anticipate

0
Condividi

  Showdown e doppio voto Crisi di governo e doppio voto la stessa domenica europee ed elezioni anticipate

Doppio voto simultaneo a fine maggio: europee ed elezioni politiche anticipate da tenere la stessa domenica. Questo lo scenario sempre più probabile che delinea l’ormai cronica incomunicabilità fra 5Stelle e Lega.

Risolto o meno in extremis, lo scontro sui termovalorizzatori fra Di Maio e Salvini ha in ogni caso esposto oltre i limiti sulla graticola la maggioranza gialloverde, fino a bruciare in maniera irreversibile le originarie  ragioni politiche dell’alleanza.Crisi di governo e doppio voto la stessa domenica europee ed elezioni anticipate

Approvata in qualche modo e, si spera, con i necessari adeguamenti  richiesti dall’Unione Europea la  legge di bilancio, seguirà lo showdown fra i Vice Premier.

Il più interessato ad aprire la crisi di governo e ad accusare la Lega di impedire il cambiamento e la rivoluzione grillina è Luigi Di Maio, messo sotto pressione dalla base e da vari esponenti parlamentari sconcertati per i tanti voltafaccia dei vertici del movimento al Governo su: Ilva, Tap, Tav, prescrizione, condoni, termovalorizzatori, decreto sicurezza, immigrati, reddito di cittadinanza, pensioni e nomine varie.

Crisi di governo e doppio voto la stessa domenica europee ed elezioni anticipate

Alessandro Di Battista e Roberto Fico

Il vulcano 5 Stelle è in piena eruzione e i sismografi politici paventano la possibilità di profonde faglie. Ad incalzare Di Maio, che rischia l’uscita di scena,  è in particolare il rientro dall’America Latina del sub Comandante  Alessandro Di Battista, leader emergente dei grillini in rivolta contro il governo con la Lega e fiero antagonista interno del Vice Premier assieme al Presidente della Camera Roberto Fico.

Matteo Salvini replicherà contro accusando Di Maio e i 5Stelle di irresponsabilità e da abile stratega prenderà atto della ineluttabilità dello scioglimento delle Camere e delle elezioni anticipate.

Constatato, come scrive sul Corriere della Sera Marco Galluzzo, che non vi sono impedimenti normativi a votare contemporaneamente i candidati al Parlamento Europeo e quelli per la  Camera e il Senato, l’accorpamento delle europee e delle politiche in un’ unica domenica favorirebbe del resto la campagna elettorale antieuropea e populista.Crisi di governo e doppio voto la stessa domenica europee ed elezioni anticipate

Con la sostanziale differenza che mentre Matteo Salvini rivendicherà i numerosi successi legislativi e politici della Lega, Luigi Di Maio, se sarà ricandidato alla leadership dei movimento 5 Stelle, potrà presentare soltanto un bilancio in rosso, senza la concretizzazione di una sola delle tante promesse elettorali.

Resta da vedere tuttavia se la presumibile opposizione all’accorpamento fra Europee ed elezioni politiche da parte del Pd, della sinistra e di Forza Italia, che paventano penalizzazioni dal doppio voto, riuscirà a impedire che, pur da separati in casa, Lega e 5Stelle unifichino le scadenze elettorali.Crisi di governo e doppio voto la stessa domenica europee ed elezioni anticipate

La duplice campagna elettorale metterebbe infatti ulteriormente  in crisi il Pd, in mezzo al guado di un congresso lacerante e alle prese con l’incombente eventuale scissione dei renziani.

Mentre a Forza Italia verrebbe lasciata in pratica l’alternativa se accettare il dicktat della Lega per la composizione delle liste o presentarsi da soli e rischiare l’estinzione.Crisi di governo e doppio voto la stessa domenica europee ed elezioni anticipate

 

Condividi