HomeRisvoltiProcesso Davigo: la condanna censura il censore e sfuma la Loggia

Processo Davigo: la condanna censura il censore e sfuma la Loggia

 

Il censore censurato. Pier Camillo Davigo è stato condannato ad un anno e tre mesi di reclusione, pena sospesa, perché ritenuto colpevole di rivelazione di segreto d’ufficio.

L’impatto della sentenza della prima sezione penale  del Tribunale di Brescia non lascia alternativa interpretativa: la condanna per rivelazione di segreto d’ufficio nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta loggia massonica Ungheria di Davigo, ex componente del Csm e già Pubblico Ministero di spicco del pool di mani pulite della Procura di Milano, determina diversi effetti collaterali.  Ancor più evidenti se si ripercorre l’iter processuale.

Prima sezione Tribunale penale di Brescia

La pubblica accusa aveva chiesto la condanna a un anno e quattro mesi (pena sospesa) dell’imputato per aver acquisito dalle mani del Pm milanese Paolo Storari – già assolto in via definitiva in un altro processo- i verbali segreti di Piero Amara, in cui l’ex avvocato dell’ Eni si affannava a svelare l’esistenza di una presunta loggia segreta  massonica.

Pier Camillo Davigo Piero Amara Paolo Storari

Dichiarazioni rese in cinque interrogatori, tra il 6 dicembre 2019 e il 11 gennaio 2020, nell’inchiesta sul cosiddetto “falso complotto Eni”, di cui Storari era uno dei titolari insieme alla collega Laura Pedio, Procuratore aggiunto di Milano.

Storari consegnò a Davigo, nell’abitazione milanese del magistrato, una chiavetta con gli atti secretati, documenti in word e non firmati, per poter denunciare una presunta inerzia a indagare da parte dell’allora vertice della procura meneghina sull’ipotetica loggia massonica di cui avrebbero fatto parte personaggi delle istituzioni e delle forze armate, oltre che componenti del Csm in carica in quel momento.

 

Per l’accusa la scelta di divulgare agli allora componenti del Csm, e non solo, i nomi presenti in quei verbali, costituisce un “pericolo grandissimo e concreto” perché “lo stesso Davigo – ha affermato il Pubblico ministero nella requisitoria dell’accusa – non conosceva i confini della presunta loggia massonica e dunque come poteva escludere che una delle persone scelte per ricevere quelle rivelazioni fosse parte dell’associazione o fosse in contato con qualcuno”.

Paolo Storari davanti al Csm

Posizione condivisa dall’avvocato Fabio Repici, che tutela gli interessi della parte civile Sebastiano Ardita, ex consigliere del Csm, che ha rimarcato nella replica come “l’imputato sia reo confesso, abbia indotto Storari a rivelare quello che ha rivelato e poi ha mostrato ad altri quei verbali”.

Sebastiano Ardita

Diametralmente opposte le conclusioni dell’arringa difensiva del professor Domenico Pulitanò legale di Pier Camillo Davigo: “l’incontro tra Storari e Davigo rientra nelle funzioni di entrambi” – ha affermato l’avvocato Pulitanò, secondo il quale inoltre “la tesi per cui Davigo ha fatto circolare al Csm i verbali della Loggia Ungheria é una ricostruzione totalmente indiziaria e obiettivamente paranoica”.

Domenico Pulitanò

Per il difensore di Davigo “mai nessuno  ha messo in dubbio che la richiesta d’incontro è stata fatta da Storari ed era motivata da problemi reali nell’indagine della Procura milanese sulla Loggia Ungheria. Le dichiarazioni di Amara additavano scenari inquietanti – ha concluso – e se e quanto fossero attendibili é per gli inquirenti un problema cruciale che avrebbe dovuto essere affrontato con urgenza fino in fondo”

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3519 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3519 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
40 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
17 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
7 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS