HomePagineIl libro rosso di Jung per scoprire il nemico dentro di noi

Il libro rosso di Jung per scoprire il nemico dentro di noi

PAGINE

Rubrica di critica recensioni anticipazioni

I cardini del pensiero Socrate Buddha Confucio Gesù

by Antonino Cangemi

Un richiamo all’umanità per cercare l’anima, ad interagire con se stessi, a prestare più attenzione alla nostra interiorità. Vanno lette in questo senso le riflessioni contenute nella raccolta di saggi sotto il titolo ‘Il libro rosso di Jung per i nostri tempi”, un’opera in due volumi (Edizioni Scientifiche Ma.Gi.), curata dagli psicoterapeuti Thomas Arzt, Murray Stein, Maria Paola Lanti, Robert Mercurio e Gianluigi Passaro.Il libro rosso di Jung per scoprire il nemico dentro di noi

L’obiettivo dichiarato è quello di incoraggiare e promuovere nuove strade per la sfida al presente della psicanalisi. “Guardando all’attuale situazione geopolitica è evidente che l’approccio junghiano va controcorrente-  afferma in una intervista rilasciata all’agenzia Dire lo psicoanalista Robert Mercurio, che aggiunte – la corrente ci ha portato alla guerra in Ucraina, al cambiamento climatico, alle disuguaglianze crescenti tra paesi ricchi e poveri, alle stragi di migranti, a nuove malattie, alla desertificazione, alla povertà e alla fame. Davanti a tutto questo la proposta psicoanalitica junghiana grida: ‘Fermatevi, guardate dentro le vostre anime e cercate di interagire con quanto c’è dentro di voi”.

Ogni persona deve cercare di capire la propria natura intima, sottolinea il terapeuta, perché spiega :“se riconosco che il vero nemico è dentro di me, allora posso anche affrontarlo nella mia interiorità. Ma se non lo riconosco dentro di me, finisco per proiettarlo fuori senza risolvere nulla, anzi faccio un grande danno all’altro. È il caso di dire che il limite soggettivo responsabilizza il soggetto”.

In questi termini il Libro Rosso, noto anche come Liber Novus, risulta un testo ancora molto attuale. Carl Gustav Jung lo scrisse fra il 1913 e 1930, ma restò segreto fino al 2009 (quando fu pubblicato per la prima volta postumo in Inghilterra, e nel 2010 in Italia). In quattrocento pagine di storia autobiografica, lo psichiatra svizzero racconta i suoi dolori, i suoi sogni, i suoi dialoghi interiori e illustra i suoi disegni. Il tutto dà vita alla pratica dell’Immaginazione attiva.

Il libro rosso di Jung per scoprire il nemico dentro di noi
Jung

Ad esempio, noi pensiamo di interpretare i sogni, ma come amava dire il nipote di Jung, Dieter Baumann, ‘Un sogno è l’interpretazione di noi proposta dall’inconscio, che poi noi cerchiamo di decifrare”.

Il Libro Rosso è un invito a entrare nella complessità della vita psichica e gli autori dei 35 saggi presenti nella raccolta prendono in considerazione le infinite sfaccettature della realtà della psiche non solo in senso teorico, ma sulla base delle esperienze e della scienza.Il libro rosso di Jung per scoprire il nemico dentro di noi

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3523 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3523 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
43 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
17 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
7 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS