HomeWeb EconomyRobot al posto di Avvocati Notai e Architetti

Robot al posto di Avvocati Notai e Architetti

Robot con toga e compassoRobot a posto di Avvocati Notai e Architetti

C’è il rischio che gli uomini diventino strumenti dei loro stessi strumenti. L’ondata di piena è prevista fra un paio di anni. Ma già dagli Stati Uniti all’Italia, paese sovraffollato di legali, architetti e notai, rimbalzano le prime prospettive.

Secondo la rivista Technology Review del Massachusetts Institute of Technology, il mitico Mit,  possono essere infatti automatizzate fino a un terzo delle mansioni di avvocati, notai e architetti. Professioni e ruoli saranno in gran parte sostituiti dall’intelligenza artificiale.

Robot a posto di Avvocati Notai e Architetti

Attraverso l’intelligenza artificiale si possono analizzare milioni di documenti, note legali, resoconti di cause, atti catastali, rogiti, mappe, misurazioni e progetti di disign ed elaborare ricorsi, atti, e progetti .

Una analisi di McKinsey ha stimato che attualmente il 22% del lavoro è svolto da programmi digitali. Negli Usa sono già state create diverse compagnie che sviluppano software in questo campo, e ad esempio una delle principali, Kira Systems, collabora già con quattro dei dieci principali studi degli Usa.Robot a posto di Avvocati Notai e Architetti

Ancora più semplice bypassare gli architetti. In Europa, design startup consentono già  di realizzare interni o ristrutturazioni di appartamenti e immobili, di inoltrare misure e dimensioni e ottenere disegni, soluzioni e progetti.

L’invasività dell’intelligenza artificiale investe anche gli studi notarili italiani. Dopo il via libera del Ministero dello Sviluppo è infatti possibile costituire startup che si avvalgono di un formulario della Camera di Commercio e l’utilizzo della firma digitale. L’apposizione della firma digitale integra e sostituisce sigilli, punzoni, timbri, contrassegni e marchi previsti dalla vigente normativa.Robot a posto di Avvocati Notai e Architetti

Tutte svolte che nel nostro paese sono contestate sul piano legale e legislativo dagli ordini professionali. Per il Consiglio Nazionale del notariato si tratta di  un vulnus alle peculiarità di garante degli interessi generali e al di sopra delle parti proprie del Notaio, pubblico ufficiale che assolve ad una funzione probatoria attribuitagli direttamente dalla legge.

Mentre secondo varie interrogazioni parlamentari le startup di design saltano a piè pari tutte le garanzie di sicurezza, di tutela ambientale, di esperienza e soprattutto di personale responsabilità professionale di un progetto redatto e rilasciato da un Architetto iscritto all’albo nazionale, sulla base della diretta conoscenza dei luoghi e della fattispecie degli interventi da realizzare.

“Un giorno le macchine riusciranno a risolvere tutti i problemi, ma mai nessuna di esse potrà porne uno” sosteneva Albert Einstein. Speriamo non venga mai smentito….

Fonte: Agenzia Italia

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3472 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3472 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
34 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
15 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
14 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
12 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
2 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS