HomeTennisSinner forever resuscita il tennis e l'orgoglio italiano

Sinner forever resuscita il tennis e l’orgoglio italiano

E’ una Pasqua storica per il tennis e per lo sport dell’Italia: una Pasqua di resurrezione e di rilancio!  Jannik Sinner ha stravinto l’Atp Masters 1000 di Miami ed é diventato il numero 2 del mondo. L’azzurro, 22 anni, ha battuto in finale il bulgaro Grigor Dimitrov per 6-3, 6-1 in 1h13′.Sinner forever resuscita il tennis e l'orgoglio italiano

Reduce dal successo in Coppa Davis, Sinner, arrivato in Florida come terzo giocatore del ranking e seconda testa di serie, conquista il terzo titolo dell’anno – dopo Australian Open e l’Atp di Rotterdam – e il tredicesimo della carriera su 17 finali giocate. Un curriculum impressionante, riassunto dalle 22 vittorie nelle 23 partite giocate quest’anno.

Il trionfo di Miami, il secondo un Masters 1000 dopo quello ottenuto nel 2023 a Toronto, permette a Sinner di superare lo spagnolo Carlos Alcaraz e di diventare il numero 2 del ranking Atp, risultato mai raggiunto da un tennista italiano, alle spalle di Novak Djokovic.

I numeri forniscono ulteriori spunti e elementi per definire la caratura dell’azzurro. Dal 2000, Sinner é uno dei 4 giocatori under 23 capaci di vincere 3 titoli nei primi 3 mesi della stagione: il filotto è riuscito a pochissimi altri fuoriclasse di età verdissima, Lleyton Hewitt (2000), Roger Federer (2004) e Andy Murray (2009).

Sinner forever resuscita il tennis e l'orgoglio italiano
Carlos Alcaraz e Jannik Sinner

Il match con il bulgaro é la cronaca di come Sinner ha demolito Dimitrov, con la terza vittoria in 4 confronti diretti, confermando il momento d’oro iniziato a novembre 2023. La finale di Miami non ha storia, Dimitrov rimane in partita per una ventina di minuti aggrappandosi al servizio e al talento puro, che strappa applausi con il meraviglioso rovescio ad una mano.

Sinner, però, é anni luce avanti. L’azzurro si muove con una rapidità costante, arriva sempre sulla palla con i tempi giusti, ha sempre il controllo del gioco e cancella l’unica palla break concessa.

Il nuovo numero due del mondo commette appena 4 errori gratuiti, a rete timbra sempre il cartellino (6 punti su 6) e quando risponde fa i buchi sul cemento, conquistando quasi 1 punto su 2 (44%). Dimitrov ci prova, ma dal sesto game del primo set é relegato ad un ruolo di comprimario: il secondo set é una lezione, Sinner trionfa, stupisce il mondo e commuove l’Italia.Sinner forever resuscita il tennis e l'orgoglio italiano

“Buona Pasqua a tutti. Sono veramente orgoglioso del risultato”, afferma il campione a bordo campo dopo il match: ” ho iniziato la settimana facendo un pò fatica, non ho avuto molto tempo per abituarmi al campo e sapevo che all’inizio sarebbe stata dura. Il feeling é migliorato partita dopo partita, la prestazione della finale é stata ottima: mi é davvero piaciuto come ho gestito le cose. Non è stato semplice, ma sono state due settimane eccellenti”, aggiunge Sinner che prosegue sottolineando che bisogna continuare mantenendo i piedi per terra: “Bisogna vivere il momento – dice – quello che é successo appartiene al passato. Ora penso solo a migliorare e godermi il momento che senza dubbio é un momento speciale. Non si può mai sapere se ce ne sarà un altro, quindi é giusto esultare e festeggiare”, dice il 22enne, che ora si prepara alla fase europea della stagione.

“Adesso ci prepariamo ad un nuovo capitolo, arriva la stagione sulla terra rossa e sarà tutto diverso: vediamo come giocherò d’ora in avanti. Di sicuro – evidenzia il campione italiano – la stagione sul cemento sinora é stata ottima”. La nuova epopea del tennis italiano e mondiale é solo all’inizio.Sinner forever resuscita il tennis e l'orgoglio italiano

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3445 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3445 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
30 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
15 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
11 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
8 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS