Speriamo che sia femmina! Le correnti del M5S capitanate dalle donne

597
Le correnti del M5S capitanate dalle donne
Condividi

Speriamo che sia femmina! Le correnti del M5S capitanate dalle donneLe correnti del M5S capitanate dalle donne

Passione, preparazione, appeal. Sempre più evidente e decisivo il ruolo delle donne militanti nel Movimento 5 Stelle. Correnti politiche e Sindaci: il potere è donna.

Assieme alla capacità di parlare alla pancia degli italiani e di “cavalcare” la rete, il pink powers in progress rappresenta uno degli elementi propulsivi del fenomeno Grillo.  Le selezioni delle candidate Chiara Appendino e Virginia Raggi, e il loro successo a Torino e a Roma, non sono casi isolati ma la conferma delle potenzialità del metodo di arruolamento a tappeto di professioniste preparate e credibili e la riprova delle loro capacità di leadership. Tanto è vero che a parte Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, molte delle correnti del M5S sono capeggiate da donne.

Un exploit travolgente che il nucleo storico del movimento, a cominciare dal fondatore, stenta a controllare:

  • Sindaci in progress

    Le correnti del M5S capitanate dalle donne
    VIRGINIA RAGGI E CHIARA APPENDINO

Non solo Raggi e Appendino, ma soprattutto Paola Massidda a Carbonia, Anna Alba a Favara, Ida Carmina a Porto Empedocle e Viviana Verri a Pisticci, evidenziano che le prime cittadine rappresentano di fatto un blocco politico all’interno del M5S. Una corrente di base insofferente al Direttorio grillino e che reclamerà sostegno per affrontare i difficili problemi degli enti locali.

  • Roberta Lombardi

    Le correnti del M5S capitanate dalle donne
    Roberta Lombardi

L’esordio da capogruppo alla Camera le ha consentito di acquisire esperienza e “visione” politica. Tanto che a Roma ha costituito una delle più agguerrite correnti del M5S in grado di condizionare, se non di stoppare, nomine ed iniziative del neo sindaco della Capitale, Virginia Raggi.

  • Carla Ruocco

    Le correnti del M5S capitanate dalle donne
    Carla Ruocco

Portavoce alla Camera del gruppo parlamentare, precisa e intransigente (prima dell’elezione lavorava all’Agenzia delle Entrate) aggrega iscritti ed elettori poco inclini ai compromessi e ai sotterfugi della politica. Da componente del Direttorio ha spesso contestato scelte e indecisioni riguardanti l’appena formata giunta Capitolina. Considerata vicina a Luigi Di Maio potrebbe ottenere un ministero o un ruolo da Vice Ministro all’Economia.

  • Paola Taverna

    Le correnti del M5S capitanate dalle donne
    Paola Taverna

Definita una gladiatrice é una affermata autrice di tweet e post veraci. Si muove con cautela e punta al ministero delle Pari Opportunità.

Facebook Comments
Condividi