HomeRisvoltiTutte le scintille del primo confronto Meloni Schlein

Tutte le scintille del primo confronto Meloni Schlein

“Donne, tu-du-du, pianeti dispersi…Donne alla moda, donne contro corrente…”  recitano i versi della canzone di Zucchero, che sembra riecheggiare nell’aula di Montecitorio durante la sfida politica a colpi di dialettica fra la Premier Giorgia Meloni e la neo segretaria di Pd Elly Schlein che sancisce in Parlamento il battesimo del fuoco del suo nuovo ruolo.Tutte le scintille del primo confronto Meloni Schlein

Nonostante il fair plair iniziale, i sorrisi e gli sguardi di consapevolezza, il question time sul salario minimo, si é trasformato nella disfida a tutto campo fra le prime due donne della politica: due leader che vengono da lontano, si sono fatte da sole e sono all’inizio dei loro exploit istituzionali e politici.

Giorgia Meloni prima Presidente del Consiglio a Palazzo Chigi, Elly Schlein prima Segretaria del Partito Democratico ad espugnare un Nazareno tradizionalmente maschilista, tanto nella tradizione democristiana quanto in quella comunista.Tutte le scintille del primo confronto Meloni Schlein

A differenza della scalata all’interno delle rispettive forze politiche, a Montecitorio non soltanto le hanno viste attentamente arrivare, ma le hanno scrutate e studiate per quasi 60 minuti, fino a quando alle 16, la Segretaria Pd ha preso ed ha esordito con una battuta ad effetto che equivale a un Upper cut pugilistico sotto il mento: “il salario minimo alle lavoratrici povere é come dice lei uno specchietto per le allodole? vada a dirlo alle lavoratrici sfruttate. Signora presidente c’è un dramma di questo paese di cui non  sentiamo parlare mai. E’ la precarietà del lavoro povero. Più di tre milioni di lavoratrici e lavoratori poveri anche se lavorano. Occorre fissare per legge un salario minimo perché sotto una certa soglia non si può chiamare lavoro, ma sfruttamento”.Tutte le scintille del primo confronto Meloni Schlein

La Premier é rimasta  impassibile ed ha replicato alzando il livello del confronto sull’ampliamento della contrattazione ” è chi ha governato finora che ha reso più poveri i lavoratori. Il salario minimo non é la soluzione, ma fronteggiare il lavoro povero é una delle priorità alla quale questo governo lavora”  ha affermato Giorgia Meloni, fra la standing ovation e un lungo applauso dai banchi della maggioranza. Per effetto del format delle interrogazioni parlamentari, che consente all’interrogante l’ultima parola, nella replica Elly Schlein ha scaricato un crescendo di veemenza dialettica :” le vorrei ricordare che adesso c’è lei al governo e io sono all’opposizione, non è più il tempo di dare le responsabilità ad altri, ma di dare le risposte. In cinque mesi avete dato prova di incapacità, approssimazione e insensibilità. Prima con il decreto rave, poi con la guerra alle ONG, ora con i figli delle coppie omogenitoriali. La vostra propaganda sta sfumando”.

Il primo duello dialettico fra Meloni e Schlein segna l’avvio di  un duro confronto fra maggioranza e opposizione. Se, come come oggi prevarrà l’unità degli schieramenti, sarà un muro contro muro. Una contrapposizione che potrebbe cambiare verso soltanto nel caso le divisioni e le ambizioni dei leader contribuiscano a formare schieramenti diversi da quelli usciti dalle politiche del 25 settembre 2022. Ma come è noto la politica é l’arte del possibile, la scienza del relativo.Tutte le scintille del primo confronto Meloni Schlein

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3523 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3523 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
43 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
17 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
7 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS