HomeMotoriVendite auto alla svolta young and electric

Vendite auto alla svolta young and electric

by Vincenzo Bajardi

Nonostante la stagnazione del mercato provocata dalla pandemia, continuano a crescere i prezzi delle auto.

Nello scorso mese per l’Osservatorio Autopromotec di Bologna sono aumentati del 2,9%, un massimo che non si contava da maggio 2019.Vendite auto alla svolta young and electric

Se nella prima metà del 2020 il mercato dell’auto aveva evitato di forzare sui prezzi a causa del crollo della domanda per il Coronavirus, a partire da luglio 2020 e soprattutto da gennaio 2021 sono tornati a correre in concomitanza con l’introduzione degli incentivi.

“Per me i giovani non sono indifferenti alle auto – ha detto Marco Alù Saffi, responsabile delle PR di Ford Italia – ma la quattroruote non è un bene alla portata delle loro tasche. La precarietà e in molti casi la disoccupazione fanno sì che nessuno li finanzi e quindi non se la possono permettere. Sono poi incuriositi dalla tecnologia. Oggi l’auto è una chimera per molti, purtroppo.”Nonostante la stagnazione del mercato e l'aumento dei prezzi le vendite delle auto lievitano grazie ai giovani che sognano le elettriche

“Il disamore per l’auto non è dei giovani ma di coloro i quali parlano in modo non concreto ai giovani – ha evidenziato Michele Crisci, presidente dell’Unrae e di Volvo Italia – In più oggi i giovani hanno un potere di spesa basso ed è per questo che i nuovi sistemi di acquisto/possesso stanno diventando importanti. Dal noleggio al car sharing. L’auto è l’unico mezzo che offre libertà e versatilità. Si tratta – prosegue Crisci- di andare loro incontro economicamente con strumenti di possesso flessibili. Occorre agevolare la transizione e i giovani torneranno ad innamorarsi della libertà”.

“Recenti statistiche – ha osservato Massimo Ghenzer, presidente di Aretè, società di consulenza di marketing strategico e operativo, ex numero uno di Ford Italia – ci dicono che i giovani in grande maggioranza guidano un auto propria o della famiglia e la prediligono al trasporto pubblico.Vendite auto alla svolta young and electric

Aspirano ad un’auto elettrica, ma non sono disposti a spendere più di 20.000 euro. Si informano su internet, ma vanno dal concessionario per concludere l’acquisto. Per quelle elettriche prima di comprarle vogliono provarle”.

“Per noi la patente a 18 anni era un must – ha sottolineato Giuseppe Bitti, presidente di Kia Italia – la macchina diventava come una casa dove vivevamo le  esperienze da grandi. Oggi i giovani hanno il mondo più accessibile con pochi clic e quindi diventa meno importante avere la propria auto”.

Nel mercato italiano nei primi tre mesi 2021 le auto più richieste dai giovani sono state la Fiat Panda benzina e quella ibrida, la Lancia Ypsilon sia benzina che ibrida e la Toyota Yaris sia a benzina che ibrida ed ancora la Citroen C3 sempre a benzina, consensi anche per la Fiat 500X diesel, per Opel Corsa, Peugeot 208 e Renault Clio.

Vendite auto alla svolta young and electric
Carlos Tavares

“Il successo di Yaris – ha rimarcato Luigi Lucà, ad di Toyota Motor Italia – è stato quello di essere un’auto ibrida accessibile a tutti, giovani compresi”.

A sentire Carlos Tavares, ceo di Stellantis, “l’unione fra Fca e Psa nasce nel segno di una maturità e la sfida che condivido con il presidente John Elkann è quella di dare ai cittadini una libertà di movimento che sia allo stesso tempo sicura, pulita e sostenibile. Quel che è difficile fare tre cose assieme ma proprio per questo nasce Stellantis. Nella nostra famiglia allargata – aggiunge Tavares- abbiamo una gamma di vetture molto ampia che consente di andare più velocemente verso l’elettrificazione. Oggi abbiamo 15 marchi e bisogna proiettarsi verso il futuro e soddisfare i bisogni dei consumatori, giovani compresi. La nostra sfida è dare soluzioni sicure, pulite ed economicamente sostenibili”.Vendite auto alla svolta young and electric

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3433 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3433 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
22 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
14 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
14 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
9 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS