Verstappen campione del mondo Leclerc retrocesso

0
714
Verstappen campione del mondo Leclerc retrocesso
Condividi

by Vincenzo Bajardi

Gran Premio del Giappone sotto un diluvio d’acqua e gara interrotta al terzo dei 53 giri previsti e poi ripresa in formato ridotto su 28 giri. Prima vittoria nel Sol Levante per Max Verstappen con la Red Bull, Charles Leclerc con la Ferrari, giunto secondo viene penalizzato di 5″ per il taglio dell’ultima chicane e retrocesso terzo.

Verstappen campione del mondo Leclerc retrocesso
Max Verstappen

Così Perez è secondo e la Red Bull festeggia la 22esima doppietta in F1. Non solo: l’olandese conquista il secondo mondiale con 366 punti. Pur non avendo completato il 75% della gara la Fia ha attribuito punteggio pieno perchè gara gestita dal limite di tempo e non dal numero dei giri. Quindi Verstappen ha guadagnato 10 punti su Leclerc e sette su Perez. Seguono Ocon (Alpine), Hamilton (Mercedes), Vettel (Aston Martin), Alonso (Alpine), Russell, Latifi e Norris.

Come successo a Singapore si è corso fino a scadenza del tempo massimo più un giro aggiuntivo. Alle ore 10 italiane è stata dichiarata conclusa la gara, la numero 18 del Mondiale. Sono stati assegnati i seguenti punteggi: 13-10-8-6-5-4-3-2-1 punti ai primi nove al traguardo.

Verstappen campione del mondo Leclerc retrocesso

Nuova procedura di partenza alle 9.15 italiane con le vetture schierate in pit-line sempre dietro alla Safety Car. Come successo a Singapore si correrà fino a scadenza del tempo massimo più un giro aggiuntivo.  Le condizioni della pista nel frattempo sono migliorate. Rientra al sesto giro ai box la safety car e si riparte ancora una volta. Verstappen leader su Leclerc e Sainz. Verstappen ai box al nono giro imitato da Leclerc, Perez ed Ocon per il cambio gomme.

Due giri dopo Verstappen ha 4″ di vantaggio su Leclerc, quindi Perez a 13″021, Ocon, Hamilton, Vettel, Alonso, Latifi e Norris e Tsunoda  in zona punti. Leclerc al 14° giro è secondo ma accusa un ritardo di 8″795, quindi Perez segue a 15″768.Verstappen campione del mondo Leclerc retrocesso

VIA – Il primo avvio con la fitta pioggia aveva creato diversi problemi. Sainz con la Ferrari finiva a muro        (” Non vedevo nulla – ha detto lo spagnolo – ho provato a prendere la scia di Perez, quando mi sono spostato ho preso acquaplaning, mi sono girato, ero nelle mani di Dio: temevo che qualcuno mi finisse addosso”). Contatto anche tra Alonso (Alpine) e Vettel (Aston Martin), testacoda di Zhou (Alfa Romeo) e Albon (Williams). Per Gasly grande paura per il pilota francese dell’Alphatauri-Honda: mentre era ancora in pista e si stava dirigendo verso la pit-line si è ritrovato davanti un trattore che procedeva in direzione opposta. Il pilota ha sfogato tutta la sua rabbia via radio per questa macroscopica disattenzione della Direzione Gara. Safety car in pista. Bandiera rossa e scarsa visibilità con il folto pubblico inzuppato dalla pioggia. Piloti ai box in attesa di comunicazioni dalla Race Direction. Sospesa la procedura di partenza per l’intensità della pioggia aumentata e nuovo rinvio. La Medical Car nuovamente in pista per tastare le condizioni dell’asfalto. Il problema principale rimane la visibilità, perchè le vetture sollevano molta acqua.Verstappen campione del mondo Leclerc retrocesso

CLASSIFICA PILOTI – Verstappen 366  Perez 253, Leclerc 252 Russell 207, Sainz 202, Hamilton 175, Norris 100,5, Ocon 72, Alonso 62, Bottas 46, Ricciardo 29, Vettel 28, Gasly 23, Magnussen 22, Stroll 13, Schumacher 12, Tsunoda 11, Zhiu 6, Albon 4, de Vries 2, Latifi 1.

CLASSIFICA COSTRUTTORI – Raed Bull 597,5, Ferrari 446,5, Mercedes 380, Alpine 134, McLaren 129,5, Alfa Romeo 52, Aston Martin 41, Haas e AlphaTauri 34, Williams 7.

PROSSIME GARE – GP Usa ad Austin (23 ottobre), GP Città del Messico (30 ottobre), GP Brasile (13 novembre), GP Abu Dhabi (20 novembre).Verstappen campione del mondo Leclerc retrocesso

Facebook Comments
Condividi