War web dietro il cyber attacco mondiale

0
776
war-web-dietro-il-cyber-attacco-mondiale
Condividi

                         War web in progress war-web-dietro-il-cyber-attacco-mondialeWWW non è più soltanto l’acronimo simbolo di Internet, ma  anche di World War on the Web: la guerra mondiale in progress che da un decennio si combatte sotterraneamente sul web.

Né calda, né fredda, ma piuttosto una invisibile guerra totale che rischia comunque di innescare catastrofi nucleari, epidemiologiche, da collasso elettromagnetico o da shock finanziario, con un crescendo di conseguenze che farebbero impallidire tutti gli effetti speciali dei film dell’orrore fantascientifico.Il cyberattacco internazionale che ha mandato in tilt i sistemi informatici di 99 paesi  è solo una prova generale per testare capacità di penetrazione , tempi e modi di reazione difensiva dei vari sistemi di cybersecurity.

Dietro la mimetizzazione ransomware, da racket delle estorsioni della rete, l’obiettivo ultimo di questo genere di attacchi é quello di  verificare la capacità di paralisi dei network militari ed energetici, la velocità di decrittazione dei codici d’accesso e d’attivazione sulle linee di comunicazione strategiche.

Riuscire a fare partire dalle basi, da un sottomarino, da unità militari o da un satellite di un inconsapevole paese un attacco contro un’altra nazione, significa distruggere entrambi i paesi o ridimensionarli per anni.

Senza alcun costo, senza far scattare ritorsioni e soprattutto mantenendo una insospettabile maschera pacifista. Scenari da brividi, non solo ipotetici.   ro-il-cyber-attacco-mondiale

 

 

 

Facebook Comments
Condividi