Cardinali e Curia controffensiva di Papa Francesco

0
139
https://www.zerozeronews.it/papa-francesco-tiene-a-battesimo-il-pontificato-del-suo-successore/
Condividi

 

Papa Francesco in contropiede, dalla difesa all’attacco. “Solo a Roma ci si può preparare a comprendere Roma” sosteneva Goethe e, a due secoli di distanza, la considerazione vale a maggior ragione per il Vaticano di Jorge Mario Bergoglio, che nel corso del settimo anno di Pontificato mostra di voler regolare i conti con l’ala conservatrice della Chiesa che tenta di delegittimarlo in tutti i modi.https://www.zerozeronews.it/papa-francesco-tiene-a-battesimo-il-pontificato-del-suo-successore/

Mentre vengono smentite praticamente a ritmo settimanale, e definite oltre che infondate soprattutto malevoli, le voci di una sostituzione del Cardinale di Stato Vaticano Cardinale Pietro Parolin col Cardinale Matteo Zuppi o con altri, la controffensiva di Papa Francesco è iniziata con la sostituzione del Cardinale decano del Sacro Collegio.

L’Arcivescovo di Bologna Cardinale Matteo Zuppi

Fatto dimettere all’età di 92 anni, Angelo Sodano è stato sostituito con 85enne Cardinale Giovanni Battista Re, già uomo forte delle Segreteria di Stato, formalmente eletto dal collegio dei porporati Vescovi ma prescelto da Papa Francesco assieme al vice decano, il Cardinale Leonardo Sandri, 76 anni, argentino, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali.

Tra i compiti principali del Decano vi è quello di dirigere i lavori delle congregazioni generali della Sede Vacante e presiedere il Conclave. Compito  che  in ragione dell’età spetterà al Cardinale Sandri.

Cardinali e Curia controffensiva di Papa Francesco
Papa Francesco e il Cardinale Giovanni Battista Re

Assicuratasi una gestione imparziale del prossimo Conclave, Bergoglio sta preparando un Concistoro per la creazione di nuovi Cardinali e blindare la propria successione. L’identità e la visione dei Cardinali elettori destinati a far parte del prossimo Conclave, rappresentano l’obiettivo più urgente di Papa Francesco, che intende scongiurare il rischio di una discontinuità nella successione.

Una discontinuità che possa azzerare la rivoluzione francescana del suo pontificato e imporre la restaurazione tradizionalista della Chiesa. Timori giustificati dal crescendo di attacchi all’interno e all’esterno del Vaticano nei confronti del Pontefice.

Nel corso del 2020 saranno 4 i cardinali che compiranno gli 80 anni e che quindi non potranno partecipare al futuro Conclave.

Il Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin e uil Piontefice

Il 25 febbraio compirà 80 anni il Cardinale Béchara Boutros Raï, Patriarca di Antiochia dei Maroniti. Seguirà il 17 aprile il Cardinale Agostino Vallini, Vicario Generale emerito per la Diocesi di Roma ed attualmente Legato pontificio per le Basiliche Papali in Assisi.

Il 29 settembre raggiungerà il traguardo degli 80 anni il Cardinale Lorenzo Baldisseri che si appresta a lasciare la guida della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi. Il Papa infatti da qualche mese gli ha affiancato Monsignor Mario Grech, quale Pro-Segretario Generale. Il 12 novembre 2020, infine, sarà il Cardinale Donald William Wuerl, Arcivescovo emerito di Washington, a compiere 80 anni.

E’ probabile tuttavia che il Papa rinvii il Concistoro al prossimo anno, quando il limite d’età per il Conclave sarà superato anche dai Cardinali italiani Beneamino Stella e Angelo Scola e inoltre da Gabriel Zubeir Wako, sudanese, Wilfrid Fox Napier, Sud Africano, Gerorge Pell, Australia, e da Maurice Piat, Mauritius.Cardinali e Curia controffensiva di Papa Francesco

Il Papa finora ha creato complessivamente 88 porporati, provenienti da 56 nazioni diverse. Con il  nuovo Concistoro, il settimo del  pontificato, i Cardinali elettori di nomina bergogliana avranno in Conclave e nel Sacro Collegio una maggioranza schiacciante.Cardinali e Curia controffensiva di Papa Francesco

 

Facebook Comments
Condividi