Cocaina a tonnellate lingotti d’oro e milioni in contanti

0
Condividi

Colombia Genova la rotta miliardaria della cocainaCocaina a tonnellate lingotti d'oro e milioni in contanti

Mezzo miliardo di euro. A tanto ammonta il valore sul mercato criminale delle oltre due tonnellate di cocaina purissima sequestrate dalla Guardia di Finanza nel porto di Genova, in collaborazione con la Direzione centrale per i servizi antidroga del Dipartimento della pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno.

Si tratta del più ingente sequestro di cocaina effettuato in Italia negli ultimi 25 anni.

Suddivise in 1.801 panetti le due tonnellate di cocaina erano in un container sotto stiva, partito dalla Colombia e diretto a Barcellona, nascosti dentro 60 borsoni neri tutti uguali. Una volta arrivato in porto a Genova il container con la droga é stato intercettato dai finanzieri e la droga sostituita con sale.

A quel punto il mercantile ha proseguito verso il porto di Barcellona, dove ad attenderlo c’erano i finanzieri italiani e gli uomini della Policia National spagnola. La cosiddetta ‘consegna controllata‘ ha permesso di arrestare un cittadino spagnolo di 59 anni, che era in porto a Barcellona ad aspettare il carico.

L’intercettazione di uno dei tanti container di cocaina spediti dai narcos in tutta Europa è scattata direttamente  nel porto di imbarco della droga, in Colombia. L’Armada antidroga, il corpo di polizia specializzate nella lotta al narcotraffico mobilitato dal governo di Bogotà ha segnalato la spedizione alla magistratura italiana e agli investigatori di Genova e Barcellona. “Un’operazione molto importate sia dal punto di vista della quantità” – ha sottolineato il Procuratore di Genova Francesco Cozzi – “un’operazione internazionale che nasce dalla collaborazione sempre più proficua con altre autorità giudiziarie e sotto l’egida di Eurojust. Una collaborazione che sta dando importanti risultati. Oggi, il porto di Genova, assieme a quello di Livorno, sta diventando un crocevia sempre più importante per i traffici illeciti delle rotte internazionali, che stanno abbandonato quello di Gioia Tauro” ha aggiunto il Procuratore Cozzi.Cocaina a tonnellate lingotti d'oro e milioni in contanti

Il sequestro conferma le più pessimistiche valutazioni circa l’enormità dell’espansione del narcotraffico. Secondo gli esperti soltanto il mondial market della cocaina fattura ogni anno un trilione di dollari, cioé un miliardo di miliardi di dollari. La quota italiana del mercato della coca, monopolizzato dalla ‘ndrangheta calabrese,   ammonta a circa cinquanta miliardi di euro l’anno. Un fiume ininterrotto di cocaina e di euro che invade l’Italia e ne inquina l’economia.Cocaina a tonnellate lingotti d'oro e milioni in contanti

 

  • Tesoro criminaleCocaina a tonnellate lingotti d'oro e milioni in contanti

Venti chili di lingotti d’oro e una valanga di euro in contanti. Un tesoro criminale del valore complessivo di circa 1,3 milioni di euro nascosto in un magazzino di self storage di Torino. I 75 lingotti d’oro, per un  valore corrente di mercato 675 mila euro, e gli  oltre 600 mila euro in contanti sono stati scoperti e sequestrati dai Carabinieri nel corso di un’operazione operazione di controllo a tappeto dei box dei depositi gestiti diverse società e dati in locazione per custodire effetti personali, materiali o arredi. A determinare la scoperta del prezioso contenuto dei borsoni custoditi in un box è stato il fiuto di un cane antidroga del nucleo cinofilo dei Carabinieri di Volpiano, in provincia Torino.Cocaina a tonnellate lingotti d'oro e milioni in contanti

Fiuto che probabilmente è stato attivato dai residui di cocaina rintracciabili sulle banconote. In particolare quelle da 20 euro sono infatti notoriamente utilizzate per aspirare le strisce di coca.

Dall’identità dell’imprenditore 46nne affittuario del deposito, che è stato arrestato intanto per ricettazione, gli investigatori stanno ricostruendo il contesto  e la provenienza dell’oro e del denaro sequestrato.Cocaina a tonnellate lingotti d'oro e milioni in contanti

Condividi