Cure anticancro: immunoterapia fa scomparire metastasi

0
736
cure-anticancro
Condividi

Cure anticancro: immunoterapia fa scomparire metastasi

L’immunoterapia antitumorale funziona: fa scomparire le metastasi

cure-anticancro

Cure anticancro in progress. Dall’immunoterapia nuove speranze nella lotta ai tumori al colon e al pancreas. Due autorevoli giornali americani, il New England Journal of Medicine e il New York Times, hanno pubblicato dettagliati resoconti di un caso trattato con successo con una forma sperimentale di immunoterapia.

La ricerca parte dalla constatazione delle presenza di un gene chiamato Kras, le cui mutazioni sono molto comuni in vari tipi di tumore. “Tutti i pazienti con cancro al pancreas hanno il Kras mutato”, spiegano i ricercatori dell’University of Pennsylvania. La mutazione è presente anche nel 30-50% dei pazienti con tumore del colon. Protagonista del caso clinico è una donna di 50 anni, con un tumore del colon retto metastatico, assistita  dal National Cancer Institute del Bethesda Hospital.cure-anticancro

Il team di specialisti ha usato linfociti T citotossici, o Til, che stimolano il sistema immunitario a combattere il cancro, e sono capaci di riconoscere la specifica mutazione Kras della paziente che per prima cosa è stata sottoposta a rimozione di diverse metastasi polmonari. I ricercatori hanno localizzato così i linfociti T citotossici, che sono stati coltivati in laboratorio ed esaminati.

A questo punto la paziente è stata sottoposta a chemioterapia, dopodiché sono stati infusi più di 100 miliardi di Til in endovena. Un’infusione durata circa 20 minuti. Al termine, sono state somministrate 5 dosi di interleuchina-2, sostanza che stimola le cellule T. Prima del trattamento la donna aveva tumori nei polmoni. Dopo nove mesi, spiegano i ricercatori, sei si erano rimpiccioliti e sono poi scomparsi, il settimo era progredito ed è stato asportato chirurgicamente. Oggi la paziente non ha segni di cancro. “Mi sento alla grande”, dice. Certo, ci sono molti passi da fare, e il fatto che questo approccio abbia funzionato in un caso non vuol dire che sia valido per tutti. Ma si tratta, secondo i ricercatori, di un approccio che ha un ottimo potenziale per curare molte persone.

Facebook Comments
Condividi