HomeSelfieRenzi sfoglia la margherita di Gentiloni

Renzi sfoglia la margherita di Gentiloni

 Il punto sulla crisi e le chance di Gentilonicrisi-governo

Il nodo principale sul tavolo per sciogliere il rebus della crisi politica resta il timing sul voto anticipato, mentre il  refrain di Renzi insiste sul: “non possiamo farci logorare”.

Due spinte convergenti per un esecutivo presieduto da Paolo Gentiloni. Secondo questa tesi che filtra da fonti parlamentari il nuovo governo  si concretizzerà sull’accordo riguardante i tempi della  legge elettorale e la data del voto.

Il Pd – pensiero che sarà esternato al Presidente della Repubblica riguardo al Governo e al candidato, o ai candidati, premier costituisce il passaggio chiave che sarà oggetto del risolutivo confronto  fra i  vertici, prima che la delegazione dem si rechi al Quirinale.

L’ipotesi di un governo di scopo per la legge elettorale è sempre in campo. Ma non fornirebbe garanzie sulla durata del nuovo esecutivo. Il timore é che questo governo  possa arrivare fino al 2018.  “Un Governo di legislatura é inconcepibile. Dobbiamo capire come chiuderla, non come andare avanti. La legislatura si é chiusa con il referendum”, ripetono al Nazareno.

Gli stessi renziani non nascondono che si sta lavorando da giorni sull’ipotesi Gentiloni. Ovvero al piano B di Renzi che potrebbe optare per unexit strategy con un suo fedelissimo a Palazzo Chigi e compattare le posizioni nel Pd.

crisi-governo

Il via libera all’attuale ministro degli Esteri avrebbe l’ok non solo dei franceschiniani, ma anche della minoranza dem, ma l’interrogativo dei vertici del Nazareno é sempre lo stesso: far partire o no un nuovo governo a guida Pd nel caso in cui Renzi dovesse scegliere di non rientrare direttamente in partita?

Per arrivare alla soluzione occorrerà, quindi, sciogliere ancora diversi nodi. Intanto la natura e gli obiettivi di un eventuale nuovo governo: resterebbero alcuni ministri di peso come Padoan, Orlando e Franceschini e si aggiornerebbe la nuova squadra, ma con quale mandato?

Il secondo rebus riguarderebbe i numeri in Parlamento: Verdini – confidano diversi senatori che hanno il polso della situazione a palazzo Madama – sta lavorando per allargare il campo, con il superamento di Ala. Oltre al fronte centrista che, tuttavia,  punta ad arrivare fino a fine legislatura c’è l’incognita degli ex grillini che finora hanno dato un sostegno a Renzi.crisi-governo

In definitiva lo scoglio principale resta essenzialmente l’interrogativo sulla durata: il tempo sarebbe quello del varo della legge elettorale, ma sullo sfondo incombe il braccio di ferro tra le forze politiche. “Un governo si sa quando nasce ma non quando finisce“, è  la consapevolezza dei parlamentari di tutti i partiti. Ed è soprattutto la consapevolezza di Renzi.

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3490 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3490 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
38 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
15 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
14 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS