Joe Biden e la prospettiva di un nuovo american dream

0
856
Mediaset made in Olanda e i sepolcri dell'inefficienza
Condividi

Pubblichiamo una sintesi delle analisi del Washington Post sugli scenari politici economici e strategici che si prospettano per gli Stati Uniti dopo l’insediamento il 20 gennaio del Presidente eletto Joe Biden

Joe Biden e la prospettiva di un nuovo american dream

Joe Biden e la prospettiva di un nuovo american dream

Trump è stato battuto. E adesso? Ora che il presidente eletto Joe Biden ha mantenuto la promessa di mettere da parte le differenze interne fra i democratici per sconfiggere il presidente Trump, non resta che  unire la coalizione che spaziava dai socialisti che sostenevano Bernie Sanders, alle donne repubblicane suburbane che una volta sostenevano Mitt Romney. Mantenere i democratici in equilibrio aiuterebbe enormemente Biden.

Un primo test verrà martedì, quando gli elettori in Georgia si recheranno alle urne per due ballottaggi. Biden alle presidenziali di novembre ha conquistato lo stato, e se i Democratici vincono entrambe le gare – un’impresa difficile – il suo partito controllerà il Senato con il più stretto dei margini, ma dandogli molta più capacità di guidare l’agenda del Congresso. Joe Biden e la prospettiva di un nuovo american dream

In ogni caso i Democratici non avrebbero comunque i voti per evitare l’ostruzionismo repubblicano e apportare modifiche strutturali al governo, spianando la strada a idee più ambiziose. Ciò significa che Biden probabilmente non sarà in grado di raggiungere grandi obiettivi di trasformazione.

Finora, sta definendo un primo programma incentrato sulla doppia crisi sanitaria ed economica, sperando di poter creare presto coesioni bipartitiche offrendo soluzioni per soddisfare le esigenze immediate. Gli stati rosso e blu vogliono un vaccino e Biden ha promesso di consegnarlo.

Ma Biden ha anche continuato ad affrontare il cambiamento climatico, riformare il sistema di immigrazione, rafforzare i sindacati, affrontare la disparità di reddito e rivedere il sistema di giustizia penale – tutte idee che incontreranno una significativa resistenza repubblicana. Tutti metteranno alla prova il rapporto decennale che Biden ha più volte sottolineato con il leader repubblicano del Senato Mitch McConnell.

Joe Biden e la prospettiva di un nuovo american dream
Mitch McConnell

Alla fine, anche se è stato sconfitto alle urne e sta lasciando la Casa Bianca, Trump avrà ancora un posto sulla scena nazionale. Ciò lascia a Biden il compito forse più difficile: sconfiggere di nuovo il trumpismo.

Economia e pandemia

Joe Biden e la prospettiva di un nuovo american dreamUna nazione, due recuperi. Si prevede che l’economia statunitense tornerà a ruggire nel 2021 quando i vaccini contro il coronavirus diventeranno sempre più ampiamente disponibili e gli americani inizieranno ad avventurarsi di nuovo verso ristoranti, luoghi di lavoro e luoghi di intrattenimento. Tuttavia, proprio come la recessione ha danneggiato i lavoratori a basso salario più nelle industrie che fra i colletti bianchi, la ripresa andrà a vantaggio di alcune persone molto più rapidamente di altre.

Molti settori dell’economia “dovrebbero accendersi come un interruttore della luce una volta che hai un vaccino”, afferma Tim Duy, Professore di economia presso l’Università dell’Oregon. Oltre al boom causato dalla riapertura delle attività, gli americani più ricchi cercheranno di spendere parte dei notevoli risparmi – più di mille miliardi di dollari – che hanno accumulato nel 2020 lavorando da casa e spendendo meno per il pendolarismo, i viaggi e le uscite serali. Questo dovrebbe anche rilanciare l’economia.Joe Biden e la prospettiva di un nuovo american dream

Tuttavia, la ripresa continuerà a determinare forti disuguaglianze, con professionisti già benestanti che salgono costantemente, mentre gli altri sono costretti a  lottare. In effetti, la divisione potrebbe peggiorare se non si concretizzassero ulteriori aiuti governativi o se ancora più posti di lavoro e piccole imprese non tornassero perché le abitudini dei consumatori cambiano. Gli analisti di Goldman Sachs, ad esempio, pensano che la crescita economica probabilmente riprenderà completamente nel 2021, ma che l’occupazione non tornerà ai livelli precedenti la crisi fino al 2024.

Quasi 10 milioni di posti di lavoro persi durante la primavera non sono ancora stati recuperati, soprattutto nei ristoranti, nel settore turistico,  nei trasporti e nell’istruzione. E rappresentano un numero più alto rispetto al momento peggiore della Grande Recessione.

Nel mondo post-vaccino, milioni di americani dovranno trovare nuovi lavori (o attività completamente nuove), un processo che richiede tempo. E questo fardello ricadrà probabilmente in modo sproporzionato sui lavoratori neri. Finora, i neri americani hanno recuperato solo il 53% dei posti di lavoro persi, rispetto al 66% dei bianchi (e al 69% degli ispanici).

Anche se gran parte dell’economia si riprende, gli sfratti potrebbero facilmente aumentare man mano che le protezioni svaniscono; milioni di lavoratori disoccupati sono gravemente in ritardo sull’affitto. E molti servizi da cui dipendono i poveri e la classe media potrebbero subire un duro colpo: l’istruzione pubblica e il trasporto pubblico , in particolare, potrebbero subire tagli drastici mentre città e paesi cercano modi per colmare le lacune di bilancio causate dalla riduzione del gettito fiscale e dai costi elevati di combattere il coronavirus. Il dolore persisterà per i lavoratori a basso salario anche se molti titoli economici torneranno rosei.

Esteri

Joe Biden e la prospettiva di un nuovo american dreamCome recuperare il caos di Trump sulla scena mondiale? Il presidente eletto Joe Biden promette un grande ripristino della leadership americana sulla scena mondiale. Non appena entrerà alla Casa Bianca, cercherà di invertire alcune dellea caotiche situazioni provocate all’estero da Trump. Annullerà il ritiro degli Stati Uniti dall’Organizzazione mondiale della sanità, tornerà agli accordi sul clima di Parigi e inizierà a salvare l’accordo nucleare con l’Iran.

Ma Biden e i molti veterani dell’era Obama nella sua amministrazione hanno anche ambizioni più grandi. Oltre a riportare l’orologio indietro al 2016 mirano a contrastare la marea globale del “crescente autoritarismo”.

Si prevede che Casa Bianca di Biden promuoverà nuovi raggruppamenti geopolitici per dare priorità ai diritti umani e ai valori liberali e favorire un’alleanza di democrazie che potrebbe servire da contrappeso agli autocrati e ai regimi illiberali. Biden dice anche che metterà in guardia i cleptocrati del mondo e porterà maggiore trasparenza al sistema finanziario globale. Prendere di mira la corruzione e i paradisi fiscali illeciti, si pensa, eliminerebbe le ingiustizie che alimentano il populismo nazionalista.Joe Biden e la prospettiva di un nuovo american dream

Su tutti questi fronti, la nuova amministrazione avrà il suo bel da fare. Sul clima, qualsiasi collaborazione con la Cina – il più grande emettitore di carbonio al mondo ma anche un gigante emergente della tecnologia verde – sarà accolta in patria dalla furente reazione dei repubblicani. Sull’Iran, il panorama è notevolmente cambiato dopo quattro anni di “massima pressione” trumpista; la fiducia tra tutte le parti è bassa. Sulla sfida dell’autoritarismo e sulla difesa dei valori liberali, il record misto del periodo di Biden in carica come vice presidente – che ha visto lo scoppio di rivoluzioni democratiche nel mondo arabo e l’avventurismo militare incontrollato da parte della Russia – suggerisce che una rinascita liberale potrebbe non essere dietro l’angolo .

In definitiva però, nessuna priorità di politica estera nel 2021 avrà importanza quanto la capacità di Biden di far uscire il paese dalla pandemia.

Altre nazioni sperano che Washington possa aiutare a guidare gli sforzi per distribuire vaccini nel mondo in via di sviluppo, ma gli Stati Uniti hanno ancora una lunga battaglia davanti per guarire se stessi.

Indipendentemente dal dichiarato internazionalismo di Biden, l’era di “America First” potrebbe non essere ancora finita.Joe Biden e la prospettiva di un nuovo american dream

Facebook Comments
Condividi