L’addio improvviso di David Sassoli che trafigge il cuore

0
2478
L'addio improvviso di David Sassoli che trafigge il cuore
Condividi

Parlare al passato del 65enne David Sassoli trafigge l’animo di tutti e soprattutto di chi l’ha conosciuto, frequentato e apprezzato come amico e come collega in tante cruciali stagioni giornalistiche.

Sorriso timido e voce spesso emozionata, mai sopra le righe, anzi spesso riluttante a farsi avanti, a proporsi sulla base delle riconosciute capacità, le notevoli esperienze professionali e del suo grande feeling naturale con l’opinione pubblica.

Sono in molti i giornalisti e gli esponenti politici che dal Quirinale a Palazzo Chigi e da Montecitorio a Palazzo Madama, non riescono a trattenere le lacrime ricordando David, il  “collega temporaneamente Presidente “ come soleva talvolta autodefinirsi Sassoli, inviato di primo piano di agenzie e quotidiani, poi volto affidabile e affettuoso del Tg1, cattolico impegnato, tre mandati da europarlamentare fino all’elezione nel 2019 a Presidente del Parlamento Europeo.L'addio improvviso di David Sassoli che trafigge il cuore

“Una notizia terribile per tutti noi in Italia e in Europa. Ricorderemo la tua figura di leader democratico e europeista. Eri un uomo limpido, generoso, allegro, popolare. Un abbraccio alla famiglia. Riposa in pace” ha twittato fra i primi il Commissario europeo all’economia Paolo Gentiloni. Un cordoglio crescente e unanime manifestato con profonda tristezza dai vertici istituzionali e politici di tutta Europa.L'addio improvviso di David Sassoli che trafigge il cuore

Particolarmente commosso il ricordo del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella:” La scomparsa inattesa e prematura di David Sassoli mi addolora profondamente. La sua morte – sottolinea il Capo dello Stato – apre un vuoto nelle file di coloro che hanno creduto e costruito un’Europa di pace al servizio dei cittadini e rappresenta un motivo di dolore profondo per il popolo italiano e per il popolo europeo. Il suo impegno limpido, costante, appassionato, ha contribuito – ha rimarcato Mattarella – a rendere l’assemblea di Strasburgo protagonista del dibattito politico in una fase delicatissima, dando voce alle attese dei cittadini europei”. Espressioni quelle del Presidente Mattarella che vanno ben al di là del cordoglio istituzionale e personale e che lasciano intravedere quanto David Sassoli fosse davvero considerato all’altezza della candidatura al Colle che da più parti era stata avanzata.

Fra le folate di vento nel cortile di Montecitorio, un collega sottolinea che, se come sostiene lo scrittore Valerio Massimo Manfredi, “ il ricordo che sopravvivrà di noi è l’unica immortalità che ci è concessa” allora davvero David Sassoli l’ha già raggiunta e la sua memoria è già un esempio.L'addio improvviso di David Sassoli che trafigge il cuore

Facebook Comments
Condividi