HomeLapidiQuel Dio del calcio di nome Pelé

Quel Dio del calcio di nome Pelé

Dio e genio del calcio, Pelé ha lasciato ad Edson Arantes do Nascimiento l’ingrato compito di abbandonare la terrena vita corporea e con le braccia alzate, come se avesse appena segnato un altro dei suoi quasi duemila gol, è lievitato al vertice della gloria calcistica mondiale. Quel Dio del calcio di nome Pelé

Eterna leggenda, mito assoluto, con quel suo dribling magico, la rovesciata imprevedibile ed il colpo di testa imparabile, lo stile di Pelé é l’ istintivo riflesso della Ginga del Futebol Bailado.

Quella stessa Ginga nata come passo base del coordinamento dei movimenti corporei della Capoeira carioca.  Mai nessuno prima e difficilmente qualcuno dopo di lui ha vinto, meravigliato ed entusiasmato tanto, riscuotendo plauso ed ammirazione unanimi. Definito o Rey do Futebol, acclamato Pallone d’oro del secolo ed  insignito del Pallone d’oro onorario a vita dalla Fifa, Pelè ha vinto tutto e di più.Quel Dio del calcio di nome Pelé

È l’unico calciatore al mondo ad aver conquistato tre titoli mondiali di calcio con la nazionale brasiliana nel 1958, 1962 e 1970. La sua carriera ha trasformato in una squadra d’oro il Santos, con cui ha vinto dieci volte il campionato Paulista, quattro il Torneo Rio-San Paolo, sei il Campeonato Brasileiro Série A e cinque consecutive la Taça Brasil, oltre a due edizioni della Copa Libertadores, altrettante della Coppa Intercontinentale e la prima edizione (su due disputate) della Supercoppa dei Campioni Intercontinentali.

Nella parte finale della carriera, trasferitosi negli Stati Uniti d’America, ha conquistato un Campionato NASL con i New York Cosmos. La FIFA gli riconosce il record di reti realizzate in carriera: 1281 in 1363 partite, mentre nelle gare ufficiali ha messo a segno 757 reti in 816 incontri, con una media pari a 0,93 gol a partita.

Fra gli altri innumerevoli record vengono ricordati i cinque gol a partita segnati in sei occasioni, le trenta volte che ha realizzati quattro gol e i novantadue incontri in cui ha messo a segno una tripletta di reti. Pelé ha concluso la carriera il 1 ottobre 1977 disputando un’amichevole tra Cosmos e Santos, le sue due squadre. L’incontro giocato in un Giants Stadium tutto esaurito venne trasmesso dalle televisioni di 38 Paesi di tutto il mondo. Un primato assoluto per quegli anni. O Rey giocò il primo tempo con i Cosmos e il secondo con il Santos. Il match fu vinto dalla squadra statunitense con un gol di Pelé, che venne dichiarato “Tesoro nazionale” dal presidente del Brasile e, nel luglio 2011, “Patrimonio storico-sportivo dell’umanità”.

Nessun dubbio che l’eredità più bella e esemplare di Pelè sia la bontà e l’ innata sportività: mai una reazione o un gesto di rabbia, nonostante gli innumerevoli, e spesso abominevoli, falli subiti dai difensori spaccaossa di tutto il mondo.Quel Dio del calcio di nome Pelé

Fra lacrime e nostalgia, ai tifosi di tutto il mondo piace pensare che ora che ha lasciato il pianeta Terra, il Dio del calcio chiamato Pelé stia organizzando la nazionale del paradiso assieme a Maradona, Garrincha, Eusebio, Schiaffino, Di Stefano, Puskas, Djalma Santos, Valentino Mazzola, Sivori, Corso, Facchetti, Picchi, Scirea, Paolo Rossi, Cruijff, Best, Moore, Nordahl, Charles, Yascin, Sarti, Banks e tanti altri super campioni.

Una nazionale di stelle che continuano a brillare nell’infinito, capitanata dal divino Pelè e pronta a vincere il campionato di tutti i mondi dell’universo.Quel Dio del calcio di nome Pelé

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3433 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3433 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
22 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
14 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
14 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
9 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS