Terremoto sconosciuto: cani e gatti dispersi

0
Condividi

Terremoto: i danni collaterali e le iniziative per bau & miaoTerremoto sconosciuto: cani e gatti dispersiScosse infinite, vittime e danni in aumento progressivo. Alla sequenza sismica continua, caratterizzata da circa 50 mila scosse, con i picchi tragici del 24 agosto, 26 e 30 ottobre 2016, si aggiungono i bilanci sempre più pesanti di crolli, demolizioni, delle conseguenze esponenziali per il patrimonio agricolo, zootecnico e non da ultimo per i moltissimi animali d’affezione abbandonati fra le macerie dei centri abitati o di masserie e fattorie agricole stravolte dal terremoto.

Moltissimi i cani e i gatti che a causa del sisma sono stati separati dai loro proprietari. Superate le emergenze e i recuperi di vittime e feriti, ai volontari e al  personale veterinario delle regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo e delle Asl sono pervenute numerosissime richieste di ricerca e assistenza riguardante il recupero degli amici a quattro zampe dispersi.Terremoto sconosciuto: cani e gatti dispersi

Richieste che hanno avviato nel corso dei mesi una stretta collaborazione tra Istituzioni e volontariato e sviluppato un modello di cooperazione che oltre alle Regioni ha coinvolto Carabinieri, Polizia, Ordine dei Medici Veterinari, Associazioni Animalisti italiani, Il Guardiano dell’ombra, LAV, Lega Nazionale Difesa del cane, OIPA, WWF.

Obiettivo comune salvare gli animali e mantenerli legati al proprio habitat. Per questo si è scelto un percorso più faticoso, ma più rispettoso delle richieste della Comunità locale. Ogni miao & bau recuperato dai volontari, se non riconducibile al proprietario, viene sottoposto all’impianto di microchip, identificato come appartenente al Comune e affidato a privati o associazioni con domicili tracciati.Terremoto sconosciuto: cani e gatti dispersiQuando qualcuno potrà accudirli, gli animali potranno cioé sempre essere riportati ai loro luoghi d’origine. Per altri, potrà essere intrapresa la strada dell’adozione. Per i gatti, in particolare, dallo scorso 20 febbraio fino al 5 marzo, gli abitanti di Accumoli, Amatrice e Cittareale potranno prenotare al numero LAV Area animali familiari 3283746278 un intervento veterinario gratuito presso il Campo a Cittareale (Località Pallottini, Via Salaria Km 136) accanto ai Vigili del Fuoco.  Mentre per la sterilizzazione e l’inserimento di microchip gratuiti di cani dei Comuni terremotati si può contattare l’ASL di Rieti (0746 201704).                                  Terremoto sconosciuto: cani e gatti dispersi

Condividi