Vaccino sempre più vicino aggiornamento 13 marzo

0
167
Anatomia del coronavirus come lo si può sconfiggere
Condividi

Vaccino sempre più vicino. “Stiamo vivendo un momento di  prudente ottimismo. Dopo averlo testato a maggio sulle cavie, entro giugno inizieremo la sperimentazione sull’uomo” afferma in una intervista rilasciata al trimestrale Civiltà delle Macchine della Fondazione LeonardoPiero Di Lorenzo, Presidente IRBM Spa, società impegnata nel settore della biotecnologia molecolare, della scienza biomedicale e della chimica organica.

Vaccino sempre più vicino aggiornamento 13 marzo
Piero Di Lorenzo Presidente IRBM

Negli stabilimenti di  Science Park a Pomezia, la ricerca della IRBM è partita dalla sintetizzazione che lo Yenner Institute della Oxford University è riuscita a raggiungere riguardo al  gene della proteina Spike, che è la proteina del coronavirus, cioè la parte cattiva del virus, la parte contagiosa.

Vaccino sempre più vicino aggiornamento 13 marzo
IRBM a science park di Pomezia

Questo gene della proteina Spike, sintetizzato e quindi depotenziato, deve essere inoculato nell’organismo umano, ed è proprio a questo punto che interviene l’esperienza della IRBM, punta avanzata del biotech e della farmacologia, nei cui laboratori cinque anni addietro venne testato il vaccino anti ebola.Vaccino sempre più vicino aggiornamento 13 marzo

In pratica il vaccino contro il Covid-19 non è altro che un virus di un normale raffreddore che viene depotenziato e viene usato come shuttle, una navetta, nel quale viene inserito il gene depotenziato della proteina Spike.

Vaccino sempre più vicino aggiornamento 13 marzo
Laboratori di tutto il mondo mobilitati nella ricerca del vaccino anti coronavirus

Il vaccino anticoronavirus è un Cavallo di Troia contro il Covid-19 nell’organismo umano, perché quando entra l’organismo umano riconosce la presenza di un corpo estraneo, il gene della proteina Spike, e reagisce producendo anticorpi che costituiranno uno scudo nel caso in cui il corpo venisse aggredito dal vero gene della proteina Spike.Vaccino sempre più vicino aggiornamento 13 marzo

Nel frattempo, tuttavia, cioè prima che in autunno-inverno, nell’ipotesi più ottimistica, possa essere disponibile il vaccino, poichè non ci sono terapie specifiche, l’unica possibilità oggettiva di fermare il contagio è quella di evitare che ci sia una proliferazione incondizionata dell’epidemia.

Rispetto ad altri coronavirus, come per esempio la SARS e la sindrome respiratoria acuta, il Covid-19 appare meno pericoloso ma é molto più contagioso.Vaccino sempre più vicino aggiornamento 13 marzo

Sul fronte sanitario, si è registrata nelle ultime 24 ore un’altra impennata di decessi, ben 250 che hanno fatto salire il totale delle vittime a 1266.  Contemporaneamente però sono aumentati anche le guarigioni che hanno raggiunto quota 1439. In totale il numero complessivo dei contagiato è di 14.955 dei quali 6201 in isolamento domiciliare, 1328 in terapia intensiva. Questo il quadro dettagliato regione per regione diffuso dalla Protezione Civile:

Facebook Comments
Condividi