Miliardari col web? non è impossibile: ecco come

348
Miliardari col web non è impossibile ecco come
Condividi

Miliardari col web non è impossibile ecco comeDiventare miliardari sfruttando le potenzialità del web?  non è impossibile: ecco come. Le principali prospettive le offrono le star up e gli influencer blog.

Per le star up serve un’idea innovativa: Google, Yahoo, Uber, Amazzon, Alibaba, Airbnb, Meituan – Dianping, Snapchat, Flipkart, Pinterest, WeWork e così via non fanno altro che mettere in contatto domanda e offerta. Miliardari col web non è impossibile ecco come

Ma gli ambiti entro i quali far incontrare razionalmente e velocemente la richiesta e l’offerta di servizi  sono infiniti, come infinite sono le possibilità di individuare nuovi modi di connettere esigenze e soluzioni.

Più complesse, ma per certi versi ancora più immediate sono le chance derivanti dalla capacità di assurgere a influencer. Oltre all’idea di base è infatti spesso essenziale l’aspetto fisico, soprattutto bellezza e classe . Per catalizzare visibilità e seguito è infatti determinante l’esempio diretto, per la moda, i gioielli, i profumi, gli occhiali, le auto, le località turistiche, le ricette ecc.

Miliardari col web non è impossibile ecco come
Giulia Stella D’Anna

Ecco alcuni dei più seguiti leader delle star up e degli influencer blog e le loro valutazioni:

  • Uber Valutazione: 51 miliardi di dolari. Fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato attraverso un’applicazione mobile che mette in collegamento diretto passeggeri e autisti. Insieme a AirBnb è considerato uno dei maggiori rappresentanti della cosiddetta sharing economy
  • Xiaomi Vautazione $46 miliardi. E’ un’azienda cinese fondata nel 2010 che produce telefonia mobile, tablet, dispositivi di domotica
  • Airbnb Valutazione: $25,5 miliardi. E’un portale online che dal 2007 mette in contatto persone in cerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi, e privati che dispongono di uno spazio extra da affittare.
  • Meituan – Dianping  Valutazione: $18 miliardi. Definita come la versione cinese di Tripadvisor, Dianping fornisce ai consumatori una guida online che include informazioni sui commercianti e recensioni, sconti e promozioni su prodotti e servizi, prenotazioni online di ristoranti, hotel, esperienze e servizi di food delivery
  • Didi Kuaidi Valutazione: $16,5 miliardi. E’ un’impresa di rete di trasporti cinese con sede a Pechino. Fornisce veicoli e taxi da chiamare in Cina con applicazioni via telefono cellulare
  • Snapchat  Valutazione: $16 miliardi. Applicazione multimediale per smartphone e tablet ideato da due studenti dell’Università di Stanford nel settembre 2011. Consente di scambiarsi foto e brevi video (della durata massima di 10 secondi) che vengono cancellati automaticamente al termine della visualizzazione.
  • Flipkart Valutazione: $15,2 miliardi. E’ la principale piattaforma indiana di e-commerce. Non è famosa come Amazon ma aspira a diventarlo
  • Pinterest  Valutazione: $11 miliardi. Social network basato sulla condivisione di fotografie, video e immagini. Il nome deriva dall’unione delle parole inglesi pin e interest. Pinterest permette agli utenti di creare bacheche in cui catalogare le immagini presenti nelle pagine web in base a temi predefiniti oppure da loro scelti.
  • Dropbox Valutazione: $10,4 miliardi. E’ un servizio di file hosting che offre cloud storage, sincronizzazione automatica dei file, cloud personale e software client
  • WeWork Valutazione: $10 miliardi. Progetta e realizza spazi condivisi fisici e virtuali e servizi d’ufficio per imprenditori e aziende
  • Theranos Valutazione: $9 miliardi.  E’ una startup del biotech che consente test del sangue più rapidi e meno costosi
  • DJI Valutazione: $8 miliardi. Azienda che realizza droni in grado di essere utilizzati da persone che non sono esperte di pilotaggio, introducendo tecnologie che aiutano la sicurezza, quali i sensori anti ostacoli.
Miliardari col web non è impossibile ecco come
Salvatore Aranzulla
  • Salvatore Aranzulla Un successo travolgente ed esponenziale basato esclusivamente sull’analisi e la risoluzione semplice, funzionale e immediata dei  problemi informatici più comuni. Miliardari col web non è impossibile ecco come
  • Chiara Ferragni Madre scrittrice, padre dentista, due sorelle più piccole, 31 anni, laurea in Giurisprudenza alla Bocconi di Milano, l’exploit di Chiara è progressivo ed inarrestabile. Nel 2009 crea il blog The Blonde Salad. Nel 2010 è ospite degli MTV TRL Awards. Nel dicembre del 2013 collabora con Steve Madden per la progettazione di una collezione di scarpe. Nell’agosto 2014, fa parte della giuria della tredicesima edizione di Project Runway. Nel 2014 fattura i suoi primi 8 milioni di dollari che l’ano successivo superano i 10 milioni…. Sempre nel 2015 è stata oggetto di un caso di studio della Harvard Business School e diventa la prima fashion blogger ad apparire su una copertina di Vogue. Forbes l’ha inserita nella lista “30 Under 30 Europe” e la  incorona come  “l’influencer di moda più importante al mondo”Miliardari col web non è impossibile ecco come

  • Mariano Di Vaio Ex modello,27 anni, é considerato il fashion blogger italiano maggiormente seguito in Italia.Miliardari col web non è impossibile ecco come
  • Chiara Nasti Con oltre un milione e mezzo di followers il suo blog, nel quale si affrontano argomenti come lo stile, la moda e le tendenze, è  ai primi posti della classifica  italiana.Miliardari col web non è impossibile ecco come
  • Chiara Biasi Apprezzata designer di costumi da bagno e occhiali da sole è considerata una potente influencer del lifestyle in generale oltre che della moda. Le sue molteplici foto, inserite quotidianamente nei profili social sono diventate un vero e proprio appuntamento per centinaia di miglia di followers di un  blog che non parla solo di moda ma pure di stile, tendenze e anche della sfera privataMiliardari col web non è impossibile ecco come
  • Alessia Marcuzzi All’enorme notorietà di conduttrice televisiva aggiunge anche la peculiarità di fashion addicted  che le ha consentito di far nascere e crescere un blog ormai famosissimo: “La Pinella” un personal magazine attraverso il quale dispensa consigli di moda, ma anche letteratura, viaggi, cibo e…. maternità.Miliardari col web non è impossibile ecco come
  • Nicoletta Reggio Nel 2010 ha aperto Scent of Obsession ed un anno dopo ha realizzato uno spazio virtuale nel quale  ora condivide foto in outfit destinati a divenire di tendenza, i dettagli delle fashion week a cui partecipa e anche preziosi consigli e spunti di design.Miliardari col web non è impossibile ecco come
  • Eleonora Carisi Dopo aver fondato Jou Jou Villeroy è diventata una fashion guru “avanguardista” oltre che una vera e propria designer appassionata d’arte.Miliardari col web non è impossibile ecco come
  • Veronica Ferraro The Fashion Fruit, il suo luogo virtuale, l’ha fatta assurgere in pochissimo tempo, anche grazie all’aiuto del suo compagno Giorgio Melico, al ruolo di fashion blogger fra le più idolatrate d’Italia.Miliardari col web non è impossibile ecco come
  • Irene Colzi Laurea in economia apre il blog, che non ha più smesso di aggiornare, proprio mentre stava scrivendo la tesi. Oltre che fashion blogger è autrice del libro A tutto stile! edito da Mondadori

 

 

Facebook Comments
Condividi