Sorriso senza segreti la rivoluzione della risata liberatoria

0
Condividi

Sorriso senza segreti la rivoluzione della risata liberatoria Tautologia della risata. Autoironia di un incipit che spera di fare scattare in automatico un sorriso. Anche quando si scrive infatti è l’ironia di un sorriso, la distanza più breve con chi legge. “Per capire davvero qualcuno, guardate come ride“, sosteneva lo scrittore e filosofo russo Fëdor Dostoevskij.Sorriso senza segreti la rivoluzione della risata liberatoria

Secoli di guerre e di tragedie, di ideologie e di fanatismi: una risata domenica 5 maggio li seppellirà.  Istituita  nel 1998 da Madan Kataria,  medico indiano esperto di yoga, il  World Laughter Day , la giornata Mondiale della Risata e della pace  si celebra la prima domenica di maggio e coinvolge  più di 3 milioni di persone in oltre 100 Stati.

Sorriso senza segreti la rivoluzione della risata liberatoria

Madan Kataria

“La risata incondizionata – evidenzia Madan Kataria – è la voce con la quale l’anima parla, sussurra, prende vita e suggerisce opportunità. E’ il ponte che consente alla mente ed al cuore di dialogare e trovare armonia e bellezza. E’ potente per la salute ed allena la nostra parte emotiva. Qualunque cosa accada nella mente accade anche nel corpo.”

Sorriso senza segreti la rivoluzione della risata liberatoria

Del resto è scientificamente provato che la risata determina un potere protettivo e rinforzante del sistema immunitario, riduce l’ansia e provoca la secrezione di beta-endorfine, analgesici naturali apportatori di sensazioni di benessere. Secondo gli esperti ridere fa scattare:

  • l’aumento dell’ossigenazione del sangue;
  • il ricambio della riserva d’aria presente nei polmoni;
  • la stimolazione della produzione di serotonina;
  • la stimolazione della produzione di endorfine;
  • la stimolazione della produzione di anticorpi;
  • l’aumento dell’irrorazione sanguigna degli organi interni
  • l’aumento dell’irrorazione sanguigna dell’epidermide e dei muscoli facciali;
  • il miglioramento del tono muscolare addominale;
  • il miglioramento dell’autostima;
  • l’aumento delle energie psichiche;
  • la neutralizzazione degli effetti dello stress;
  • la neutralizzazione degli effetti dell’ansia;
  • lo sviluppo di una maggiore predisposizione ai rapporti sociali.

Ma la speranza più grande è quella che “si possa uccidere il male seppellendolo di risate”  teorizza  Stephen Edwin King uno dei più celebri autori americani di letteratura fantastica, in particolare di horror…

 

 

Condividi