HomePer chi ama gli animaliStragi infinite. La tragedia quotidiana del bracconaggio

Stragi infinite. La tragedia quotidiana del bracconaggio

 

STRAGI INFINITE. LA TRAGEDIA QUOTIDIANA DEL BRACCONAGGIO2

La caccia selvaggia, al di fuori di ogni legge, provoca di anno in anno un “animalicidio” esponenziale con migliaia di elefanti, rinoceronti, leoni, tigri, gorilla, orsi, cervi, aquile, falchi,  massacrati in tutto il mondo  per rivendere le loro zanne, pellicce, corna, carne e persino le ossa e il sangue. Il bracconaggio alimenta un mercato illegale enorme con un fatturato di oltre 23 milioni di dollari annui. Una  valanga di miliardi utilizzata in parte anche per finanziare narcotraffico e terrorismo.

A lanciare l’allarme è il Wwf che, ha rielaborato l’ultimo Indice del Pianeta Vivente con la Zoological Society di Londra, ed ha documentato come negli ultimi 40 anni si sia registrata la perdita del 52% di numerose specie di vertebrati.

STRAGI INFINITE. LA TRAGEDIA QUOTIDIANA DEL BRACCONAGGIO

Agghiaccianti le cifre del rapporto-denuncia:

  • ogni giorno vengono  uccisi più di 70 elefanti.
  • ogni settimana 20 rinoceroni e 3 tigri.

STRAGI INFINITE. LA TRAGEDIA QUOTIDIANA DEL BRACCONAGGIO

Soltanto in Italia ogni anno vengono abbattuti illegalmente 400 lupi, mentre in Tanzania in 5 anni è stato sterminato il 60% della popolazione di elefanti e soltanto tra il 2011 e il 2013 i bracconieri hanno abbattuto 100.000 elefanti.

Drammatico il collasso numerico anche di animali meno conosciuti come i pangolini cinesi (Manis pentadactyla).  In alcune regioni della Cina la specie è crollata del 90% mentre in altre si sono praticamente estinti.

STRAGI INFINITE. LA TRAGEDIA QUOTIDIANA DEL BRACCONAGGIO

In Amazzonia restano appena 3.000 esemplari di pappagalli della bellissima specie Ara giacinto (Anodorhynchus hyacinthinus) , decimati a causa del collezionismo.

Una tragedia globale, evidenziano le statistiche.

STRAGI INFINITE. LA TRAGEDIA QUOTIDIANA DEL BRACCONAGGIO

Parafrasando una battuta attribuita a Groucho Marrx  si potrebbe amaramente concludere  che  “ la caccia sarebbe uno sport più interessante se anche gli animali sapessero usare le armi

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3524 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3524 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
43 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
18 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
7 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS