HomePagineFascismo e dintorni o fascismo di ritorno?

Fascismo e dintorni o fascismo di ritorno?

PAGINE

Rubrica di critica recensioni anticipazioni

I cardini del pensiero Socrate Buddha Confucio Gesù

by Augusto Cavadi

Recidività del fascismo in crescita. In una democrazia liberal-democratica è lecito che un sottosegretario del governo proponga di dedicare nuovamente il parco di Latina ad Arnaldo Mussolini, cancellando così i nomi dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino a cui è attualmente intitolato, o che un altro esponente della Lega si dichiari favorevole a chiamare nuovamente piazzale dei Partigiani, a Roma Ostiense, piazzale Adolf Hitler?fascismo e dintorni o fascismo di ritorno

In democrazia ogni cittadino ha diritto di avanzare proposte: decisivo è capire se tutti gli altri hanno gli strumenti culturali per reagire a tali proposte.

Tra questi strumenti basilari, la memoria storica. Non è la prima volta che l’anima antifascista della nostra Repubblica venga minacciata da soggetti quanto meno un pò originali.

Anzi, nell’estate del 1960, a Roma il democristiano Fernando Tambroni varò addirittura un governo nazionale sostenuto dagli eredi di Mussolini, il Movimento sociale italiano: ma le ferite erano ancora aperte e molte piazze reagirono.fascismo e dintorni o fascismo di ritorno

La repressione fu feroce: a Genova, a Reggio Emilia, a Roma stessa caddero manifestanti (“inermi cittadini”!) appartenenti a varie categorie sociali. E anche a Palermo, a Catania, a Licata, (“all’indomani di una fase piuttosto infelice” – come scrive Giuseppe Carlo Marino – “che aveva visto i neofascisti per la prima volta ‘sdoganati’ in Italia, ovvero al governo della Regione insieme ai comunisti e ai socialisti nel corso della cosiddetta operazione Milazzo’”) si ebbero “straordinarie e spontanee giornate di popolare mobilitazione” di cui un testimone, Angelo Ficarra, tenta di non far disperdere la memoria in un piccolo, ma emozionante, libretto: 8 luglio 1960.La battaglia di Palermo, ANPI, Palermo 2021.

fascismo e dintorni o fascismo di ritorno
Angelo Ficarra

Un’operazione necessaria, la sua, anche a giudizio di Finella Giordano che firma la Prefazione: infatti “quel segmento della memoria storica precipuamente legata ad eventi straordinari delle lotte del popolo siciliano, nel tempo negata e rimossa dalla coscienza popolare, dalla società civile, dalla storiografia”, merita di essere recuperato e restituito. Soprattutto oggi – aggiungerei – in cui un numero crescente di politici ed elettori siciliani (immemori del passato) si sta, paradossalmente, accodando a quella Lega che ha costruito le sue attuali fortune sulle critiche (talora fondate, talora capziose, sempre velenose) a tutta la popolazione meridionale.fascismo e dintorni o fascismo di ritorno

Ficarra, attingendo ai ricordi personali, mostra in maniera convincente che le manifestazioni siciliane – sostenute da solide organizzazione sindacali – non possono essere liquidate secondo “lo stereotipo della jacquerie, del ribellismo della plebaglia”: erano piuttosto il tentativo di ribaltare il duplice peso opprimente di un governo nazionale reazionario e di amministrazioni locali clamorosamente mafiose (nel capoluogo siciliano, secondo le inchieste antimafia, il sindaco Salvo Lima sarebbe stato protagonista in quegli anni di quel sacco di Palermo che sarà portato a termine dal successore Vito Ciancimino).

Eventi ormai impossibili?  Purtroppo no. Nel corso di questa estate sono stati ricordati i massacri di Genova perpetrati solo 20 anni fa, nel luglio del 2001. Lo sappiamo: chi ignora il passato, si condanna a riviverlo.fascismo e dintorni o fascismo di ritorno

 

 

 

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3517 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3517 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
40 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
17 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
7 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS